Per Piazza Affari potrebbe essere la seduta dell’anno grazie a questi titoli

Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Per Piazza Affari potrebbe essere la seduta dell’anno grazie a questi titoli. Anche per l’Italia ieri sono arrivate notizie molto positive.

Se la seduta fosse particolarmente positiva, l’indice maggiore di Piazza Affari potrebbe anche realizzare il massimo dell’anno

I nostri Analisti ne parlano in questo articolo: “Attenzione a questi titoli questa settimana perché possono scatenare il torello a Piazza Affari”. (Proiezioni di Borsa)

Su altri giornali

SCOPRI DI PIÙ. Questo traguardo, però, potrebbe essere solo la prima tappa di un percorso più lungo che potrebbe portare il Ftse Mib in area 33.210. Ovviamente una chiusura giornaliera inferiore s 25.630 farebbe ripiombare nuovamente l Ftse Mib Future nelle mani dei ribassisti. (Proiezioni di Borsa)

Sponda al titolo arriva da Jefferies che ha avviato la copertura con rating buy e prezzo obiettivo a 3,5 euro. Chiusura positiva per Piazza Affari che si accoda al sentiment positivo di Wall Street e delle altre Borse mondiali. (Finanzaonline.com)

Operativamente le attese sono per un proseguimento della giornata in senso positivo con resistenza vista a quota 26.557 e successiva a 26.713. (Teleborsa) - Aggiornamento ore 15.50. Allunga il passo rispetto alla seduta precedente il principale indice della Borsa di Milano, portandosi a 26.504. (Teleborsa)

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. (Borsa Italiana)

La nuova salita dei prezzi del petrolio sostiene il titolo Eni che chiude a +1,9% a 12,208 euro. Piazza Affari chiude in bellezza una settimana intonata al rialzo che ha riportato la Borsa milanese nei pressi dei massimi pluriennali. (Finanzaonline.com)

Solo il ritorno sotto 25.550 potrebbe annullare i recenti progressi e fornire un primo segnale di debolezza, poi confermanto dal cedimento del sostegno posto a 25.300 punti. Da un punto di vista grafico, tuttavia, soltanto la rottura del supporto situato in area 25.000-24.950 punti potrebbe provocare un’inversione ribassista di tendenza. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr