Ronaldinho, compleanno triste: 'festeggia' i 40 anni in carcere

Ronaldinho, compleanno triste: 'festeggia' i 40 anni in carcere
la Repubblica la Repubblica (Sport)

Eppure ci si continua a chiedere com'è possibile che Dinho sia finito in questa situazione complicata.

I dubbi e le accuse. Selfie e calcetto. Compleanno in carcere per Ronaldinho.

L'ex fuoriclasse brasiliano compie 40 anni, ma c'è da scommettere che sarà probabilmente il festeggiamento meno allegro della sua vita.

Se ne è parlato anche su altre testate

Non è una strana sorpresa e non è neanche un regalo un po' bizzarro, ma la dura e triste realtà per un fuoriclasse come Ronaldinho. Ronaldinho si è ritirato ufficialmente due anni fa, ma da tempo aveva rescisso con la Fluminense (l'ultimo dei club ad ingaggiarlo) e si divertiva con partite esibizione. (La Stampa)

Le cronache di questi giorni ci raccontano di un Ronaldinho chiamato a giocare una partitella nell’ora d’aria, con gli altri carcerati. Diego Armando Maradona è stato per anni, da calciatore in piena attività, un cocainomane e più tardi in due occasioni ha rischiato di morire. (Vanity Fair Italia)

Ma Ronaldinho e i suoi compagni si prenderanno la rivincita nell'edizione successiva, eliminando proprio il Chelsea agli ottavi e poi vincendo la finale contro l'Arsenal. (Undici)

Esattamente 10 anni prima il brasiliano, il 14 marzo del 2010, faceva palpitare i cuori dei tifosi del Milan che a San Siro lo vedevano dribblare e cercare la via della rete contro il Chievo Verona. Andando ancora indietro, il 14 marzo del 2004, sul campo del Murcia segnò la rete del raddoppio per il Barcellona con un comodo appoggio a porta vuota. (Calcio Fanpage)

Fatto a pezzi, definitivamente, dai colpi affondati da Ronaldinho e da un giovane pupillo dell’asso brasiliano: sembrava un bambino e si chiamava Leo Messi. Il campione brasiliano festeggia il suo compleanno più triste nel carcere di Asuncion: com'è stato possibile? (La Gazzetta dello Sport)

Getty. GLI OCCHI DEL MONDO | Ronaldinho mostra tutte le sue potenzialità con il Psg, ma è con la maglia della Seleçao che finisce per attrarre le attenzioni di tutti gli appassionati. Nei quarti di finale del Mondiale 2002 contro l'Inghilterra, infatti, il "Gaucho" inventa una parabola straordinaria su punizione che scavalca Sieman e regala la qualificazione ai suoi. (Sky Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti