Scuola in Puglia, la variante inglese blocca le lezioni in presenza

Scuola in Puglia, la variante inglese blocca le lezioni in presenza
Ostuni Notizie INTERNO

Giunta al termine dopo ore di discussioni la trattativa tra regioni e sindacati sulla nuova ordinanza della scuola in Puglia.

Pubblicità. Pubblicità. La nuova ordinanza regionale toglie la facoltà di scelta della scuola in presenza da parte delle famiglie.

L’assessore Lopalco: ”DDI al 100% per velocizzare le operazioni di vaccinazione del personale scolastico”.

Intanto dal 20 febbraio parte la Fase 2 della campagna vaccinale con la somministrazione dei vaccini a circa 90mila unità del personale scolastico. (Ostuni Notizie)

Ne parlano anche altri giornali

I sindacati chiederanno un incontro, già dal 22,"che dia conto dello stato di attuazione del piano di vaccinazione avviato e dell’inserimento dei settori delle scuole private, della formazione professionale e dell’Afam. (BariToday)

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.487.903 test. (TarantoBuonaSera.it)

Come si legge nell’ultimo report, scritto sulla base delle informazioni del Direttore del Dipartimento promozione della Salute Vito Montinaro su 7.083 test per l’infezione da Covid-19 sono stati registrati 758 casi positivi: 336 in provincia di Bari, 46 in provincia di Brindisi, 78 nella provincia BAT, 99 in provincia di Foggia, 78 in provincia di Lecce, 118 in provincia di Taranto, 3 residenti fuori regione. (Leccenews24)

Emiliano: «Ordinanza a tutela del bene di tutti. Comprendo difficoltà delle famiglie»

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha emanato questa mattina l’ordinanza n. - Le istituzioni scolastiche devono garantire, nell’ambito della propria autonomia organizzativa, le adeguate condizioni utili a consentire una idonea erogazione e fruizione della didattica digitale integrata. (Ruvolive.it)

I sindacati, dopo l’accordo sull'ordinanza raggiunto nella tarda serata di ieri con la Regione, hanno revocato lo sciopero indetto per lunedì. Le prime somministrazioni riguarderanno il personale docente e gli altri operatori scolastici per un totale di 819 persone. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Essi hanno sino ad oggi consentito la didattica in presenza a chi lo chiedeva, mettendo a rischio la loro vita. La campagna vaccinale deve andare avanti più velocemente possibile per permettere, nel momento in cui riprenderà la didattica in presenza a pieno ritmo, che gli operatori siano sereni e tranquilli. (BisceglieViva)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr