Operazione market place a Giostra, i nomi dell'inchiesta

Operazione market place a Giostra, i nomi dell'inchiesta
Più informazioni:
Lettera Emme INTERNO

Altro personaggio emerso dalle indagini, secondo le quali gestiva un punto vendita di droga sempre nello stesso complesso. di case popolari, era Gianluca Siavash.

La banda poteva contare sulla disponibilita’ di armi da utilizzare per assicurare un efficace controllo del. territorio e del mercato dello spaccio

A controllare il traffico di droga in citta’, oltre al clan Arrigo e alle “cellule” che gravitavano attorno ad esso, era. (Lettera Emme)

Se ne è parlato anche su altri giornali

arrestati in carcere. ARRIGO Paolo, nato a Messina il 08.03.1990. BONANNO Antonio, nato a Messina il 22.12.1982. BARBERA Gaetano, nato a Messina il 09/08/1970. ARRIGO Angelo, nato a Messina il 10.07.1988. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Lo ha detto il Direttore Centrale dell’Anticrimine Francesco Messina, riferendosi all’operazione Market Place che ha portato all’arresto di 52 persone nella città dello Stretto (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Le immagini dei colpi. (LaPresse) Blitz dei carabinieri di Monopoli contro una banda di ladri di auto, originari di Bitonto e particolarmente attivi durante lo scorso lockdown nazionale, tra Bari e Foggia. (LaPresse)

Messina, faida fra due clan per il controllo della "via della droga": 39 arresti

La Polizia di Stato di Messina sta eseguendo decine di misure cautelari a carico di soggetti appartenenti a due pericolosissime organizzazioni criminali dedite al traffico di sostanze stupefacenti ed operanti nel rione cittadino di Giostra, divenuto teatro di un aspro scontro, anche armato, tra i gruppi delinquenziali degli ARRIGO e dei BONANNO per il controllo del territorio e del redditizio mercato della droga. (Normanno.com)

All'interno di ciascun appartamento adibito a rivendita e gestito da uno dei componenti della banda che aveva messo a disposizione la sua abitazione, con la collaborazione del nucleo familiare, l'attività di spaccio veniva garantita giorno e notte. (La Stampa)

Poi, sono arrivati gli Arrigo, che volevano dettare legge in una strada del quartiere Giostra, via Seminario Estivo. Un’operazione che decapita le due famiglie che si contendevano lo spaccio di droga e ricostruisce i retroscena del grande affare della droga in città. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr