Zan, Salvini apre al Pd: trattiamo o finisce male. Ma i dem fanno muro

Zan, Salvini apre al Pd: trattiamo o finisce male. Ma i dem fanno muro
Più informazioni:
il Giornale INTERNO

Il leader della Lega insegue ma per il segretario dem «Salvini non è un interlocutore affidabile per una materia come questa.

Se per Renzi e Salvini è sacrificare una parte fondamentale della legge Zan, è evidente che per noi è irricevibile», precisa Mirabelli, chiudendo a Lega e Italia Viva.

Fratelli d'Italia bolla il tutto come discussione «lunare»: «In questa fase di governo arcobaleno, le forze politiche di maggioranza litigano e si concentrano su provvedimenti lunari come la legge Zan o l'occupazione sistematica dei posti di potere

Se Letta non accettasse, la legge Zan finirebbe male e tutta la responsabilità cadrebbe sulle spalle del Pd», avverte. (il Giornale)

La notizia riportata su altri giornali

Dopo le parole di Salvini anche l’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar) è intervenuta sulla questione stigmatizzando le intromissioni del Vaticano che nei giorni scorsi aveva fatto trapelare un certo malumore nei confronti del ddl Zan. (il Dolomiti)

È una legge che appoggiamo”. Così il leader in pectore del M5S, Giuseppe Conte, uscendo da Palazzo Chigi, al termine dell’incontro con il premier, Mario Draghi, rispondendo a una domanda dei cronisti (LaPresse)

“Siamo convinti che il testo approvato alla Camera sia un ottimo testo e spingeremo perché vada avanti, ma siamo aperti in Parlamento al confronto. Così il segretario del Pd, Enrico Letta, lasciando palazzo dei Normanni, a Palermo, a proposito del Ddl Zan. (LaPresse)

Ecco qual è il vero partito anti ddl Zan

«Non lo voterei, perché è sbagliato continuare a produrre provvedimenti che creano nuovi reati. Dalla società civile, infine, anche un ex parlamentare di lungo corso della sinistra, Mario Capanna, si dice contrario al ddl. (Avvenire)

Il muro contro muro voluto da Letta finisce rischia ora di scontentare anche quei parlamentari che inizialmente si erano detti favorevoli al ddl Zan. Per quanto riguarda il ddl Zan non intende fare altrettanto. (il Giornale)

La domanda infatti è semplice: il Pd si è dimostrato veramente disponibile a trovare un compromesso per evitare di far schiantare il ddl Zan? Anche Matteo Renzi ha sottolineato la necessità di rivedere gli articoli 1, 4 e 7 perché - in caso contrario - il ddl Zan è destinato a schiantarsi a Palazzo Madama (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr