Riforma del catasto, la Lega si oppone: ecco perché le tasse sulla casa spaventano i partiti

Riforma del catasto, la Lega si oppone: ecco perché le tasse sulla casa spaventano i partiti
Il Mattino di Padova INTERNO

Nella capitale le abitazioni signorili sono appena 2.124, qualcuna in meno di Torino (2.278), Milano (2.504), Napoli (2.840) e Firenze (2.926).

Con ‘solo’ 178 abitazioni signorili, Palermo ne ha meno di La Spezia (223) e anche della bella, ma piccola Biella (287).

Quasi incredibile, poi, che una città come Palemo abbia solo 178 abitazioni signorili, mentre La Spezia arrivi a 223.

D’altra parta la riforma del catasto è uno dei tabù italiani che resistono da più tempo. (Il Mattino di Padova)

La notizia riportata su altri giornali

Ma è tutto il centrodestra a puntare il dito contro un vero e proprio "affronto al Parlamento", attacca anche Fdi, visto che a fine giugno le commissioni Finanze di Camera e Senato, dopo un lunghissimo ciclo di audizioni, hanno prodotto un articolato documento con le proposte condivise per la riforma del fisco e in quelle carte si era scelto di non citare la questione del valore catastale degli immobili. (Sky Tg24 )

L’ipotesi al vaglio è quella di una sorta di accostamento per la valutazione dell’attuale sistema ad un ulteriore parametro: il valore medio di mercato degli ultimi anni Un proposito che potrebbe concretizzarsi già nella prossima seduta del Consiglio dei ministri dedicata alla riforma fiscale. (Corriere della Calabria)

L'obiettivo del Governo è quello di arrivare a un via libera in consiglio dei ministri tra questa e la prossima settimana. "Debutta" poi anche l'obbligo di fatturazione elettronica alle categorie esentate fino a questo momento, una nuova Irpef e l'addio all'Irap per ridurre il carico fiscale sulle imprese. (ilGiornale.it)

La revisione del catasto: una patrimoniale occulta?

Riforma del catasto ed evasione fiscale: caccia alle case fantasma. La riforma del catasto affronterebbe poi il problema degli immobili fantasma Cosa prevede la riforma del catasto e cosa cambia. Per avere tutti i dettagli sulla riforma del catasto bisognerà attendere la legge delega, attesa in Consiglio dei Ministri entro questa settimana. (Money.it)

Per stabilire il valore si userebbero funzioni statistiche, ma anche localizzazione e caratteristiche edilizie del bene. POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Bonus 500 euro, avrete tempo sino ad Ottobre per iscrivervi. (Ck12 Giornale)

Fin dall’inizio si era previsto una eventuale riforma del catasto per adeguare i valori catastali ai valori effettivi degli immobili. La revisione degli estimi catastali. Il provvedimento di fare una revisione degli estimi catastali viene da molto lontano, da preciso momento che nell’anno 1992 fu introdotta la famosa ISI che anticipava l’imposta comunale ICI per l’anno 1993. (Proiezioni di Borsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr