Crollo del cimitero di Camogli, ipotesi esame del Dna sulle ossa. E arrivano gli psicologi della Protezione civile

Crollo del cimitero di Camogli, ipotesi esame del Dna sulle ossa. E arrivano gli psicologi della Protezione civile
Primocanale INTERNO

Nel porticciolo molte persone seguono le operazioni di recupero dei vigili del fuoco e della capitaneria.

Camogli sono in arrivo gli psicologi della Protezione civile per dare conforto e sostegno alle famiglie che hanno perso le bare in mare, per il crollo del cimitero avvenuto ieri pomeriggio.

Questa mattina molte le persone che si sono riversate fuori dal palazzo del Comune di Camogli e hanno insultato il sindaco accusandolo di non aver previsto il crollo. (Primocanale)

Ne parlano anche altre testate

C’è una parte sulla corona della frana che è fortemente instabile – ha spiegato – Lì ci sono loculi e cappelle che vanno demoliti in sicurezza. Per la strada il Comune in passato ha fatto lavori di consolidamento, mentre la parte abitazioni a levante è da approfondire. (Levante News)

Uno spettacolo terribile: circa duecento bare sono finite in mare e sugli scogli nel primo pomeriggio di ieri, lunedì 22 febbraio 2021, in seguito al crollo di una porzione del cimitero di Camogli, in Liguria. (Prima Biella)

Le operazioni di recupero sono in corso ma diversi feretri sarebbero rimasti incastrati sugli scogli. La frana avrebbe distrutto anche due cappelle trascinandole in acqua. (YouTG.net)

Camogli e quelle bare in mare: l'ultimo choc di una Liguria fragile

Intanto le riprese del cimitero e della frana vengono riproposte da tutte le emittenti nazionali. A Levante della falesia crollata in mare trascinando loculi, tombe di famiglia e 200 bare, c’è, un tratto di roccia su cui sono sorti dieci meravigliosi villini sul mare, con passaggio fino alla scogliera. (Levante News)

Nel pomeriggio di lunedì 22 febbraio una porzione del cimitero di Camogli, in provincia di Genova, è franata nel mare portando con sé due cappelle e almeno 200 bare. Sul posto sono intervenuti i vigili del Fuoco della caserma di Rapallo, che hanno definito « complicato» il recupero di alcune salme rimaste Alcune bare e salme rimaste incastrate sulla scogliera (Open)

L'immagine delle bare precipitate in mare a Camogli è il simbolo che nessuno di noi avrebbe immaginato, l'ultimo simbolo della insostenibile fragilità della Liguria. Per puro miracolo il convoglio è rimasto in bilico senza che nessuno dei circa 200 passeggeri riportasse ferite e quel tratto di ferrovia è rimasto chiuso a lungo. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr