Forex, dollaro si stabilizza in attesa di dati inflazione Usa

Forex, dollaro si stabilizza in attesa di dati inflazione Usa
Yahoo Finanza ECONOMIA

(Reuters) - Il dollaro si è stabilizzato oggi dopo essere sceso venerdì in seguito a numeri sull'occupazione Usa inferiori alle aspettative, mentre i mercati valutari in generale perdono slancio con gli investitori in attesa dei dati chiave sull'inflazione nel corso della settimana.

Tra le criptovalute, il bitcoin guadagna il 2% intorno a 36.535 dollari, mentre l'ether avanza del 4,2% a 2.825 dollari

L'euro cede lo 0,1% contro dollaro, intorno a 1,2159. (Yahoo Finanza)

Su altre fonti

orse caute in una giornata di attesa per i mercati, in vista della riunione della Bce di giovedì. Deludente anche l'indicatore Zew che misura la fiducia delle imprese tedesche e che è sceso a 79,8 punti a giugno da 84,4, sotto le attese. (la Repubblica)

In più articoli abbiamo dato indicazioni su come difendersi da un eventuale rialzo dell’inflazione e dalla volatilità conseguente sui mercati. Ebbene i dati non sono positivi perché le attese vedevano una creazione di 650 mila posti di lavoro a maggio, mentre il dato reale è stato di 559 mila nuovi posti di lavoro nei settori non agricoli. (Yahoo Finanza)

È probabile che sarà un numero ‘robusto’, forse ancora più alto del 4,2% annuo messo a segno ad aprile, per cui ci sarà materia per guru ed esperti per speculare su quello che farà la Po di Jay Powell nella riunione del FOMC in calendario la settimana successiva, per la precisione nella due giorni del 15-16 giugno. (Investing.com)

Le Borse di oggi, 8 giugno 2021. Listini cauti sui timori di inflazione. La mancanza di componenti frena l'in…

Ma la Fed afferma che questo aumento dell’inflazione è solo transitorio e rallenterà una volta che gli effetti pandemici svaniranno Gli economisti di Deutsche Bank sottolineano:. “I consumatori spenderanno sicuramente almeno parte dei loro risparmi una volta innescata la ripresa economica. (InvestireOggi.it)

Il segretario al Tesoro Usa Janet Yellen ha dichiarato in una intervista rilasciata a Bloomberg che, se concretizzata, la proposta di spesa pubblica del presidente Joe Biden, pari a $4 trilioni, sarebbe positiva per gli Stati Uniti, anche se si traducesse in un aumento dei tassi di interesse. (Finanzaonline.com)

Non la pensano così, tuttavia, gli analisti di Deutsche Bank, che hanno descritto quali rischi si potrebbero concretizzare nel medio termine qualora la Fed dovesse lasciare che l’inflazione si mantenga al di sopra del target del 2% per troppo tempo. (Wall Street Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr