Cosa resta di questo derby? Tre spunti per riflettere

CalcioNapoli24 SPORT

Di questi novanta minuti restano tre aspetti su cui riflettere.

E poi resta la terza vittoria nelle ultime tre partite, un po' di continuità di risultati non fa mai male: ce n'è tanto bisogno

La situazione dei granata era nota a tutti, al pari di certe trame viste al Maradona, come Spezia ed Empoli.

Azzurri spumeggianti, capaci di creare palle gol su palle gol, minuto dopo minuto.

Rrahmani, Insigne e l'espulsione di Veselj hanno spazzato via ogni dubbio sul presente, e consentono di pensare già ai prossimi impegni. (CalcioNapoli24)

Ne parlano anche altri media

Sul finale continua a giocare con attenzione e disinnesca più che può gli attacchi del Napoli). Sul primo gol va a vuoto e perde la marcatura, poi atterra Elmas in occasione del primo rigore e fa fallo di mano sulla conclusione di Insigne generando un altro penalty. (Calciomercato.com)

In campo c'è stata quasi solo una squadra in campo, quella di Luciano Spalletti. Prima del posticipo la squadra di Luciano Spalletti scavalca il Milan" (AreaNapoli.it)

Insigne 6,5 - Rientra dopo l'infortunio, vola sulla sinistra, guadagna un calcio ri rigore e poi segna su rigore il 4-1 che lo porta a raggiungere Maradona a quota 115 gol. Juan Jesus 6,5 - Ha il grande merito di sbloccare il risultato con una sortita offensiva e con un gesto tecnico da attaccante di razza. (Sport Mediaset)

Belec para su Zielinski e Politano, il Napoli prosegue nel possesso palla, la Salernitana in inferiorità numerica non riesce più a uscire. In avvio di ripresa la terza rete di Rrahmani che chiude al meglio sotto porta un tiro-cross di Insigne, entrato in avvio di secondo tempo al posto di Lozano). (ilmattino.it)

La partita si sblocca al 17' con il gol di Juan Jesus e al 33' c'è il pari di Bonazzoli. Vantaggio dei granata al 16' con Sanabria, ma poi i neroverdi trovano il pari all'88' grazie a Raspadori. (Sportal)

Il pareggio della Salernitana arriva dal suo lato, non segue l'inserimento di Kechrida (31' s.t. Non è semplice dato che l'avversario è troppo chiuso e sempre schierato, ma riesce ugualmente a sfondare, specialmente nel secondo tempo (31' s. (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr