La scure dei talebani sulla tv: "Donne bandite dalle fiction"

Today ESTERI

Niente attrici nelle fiction tv e velo islamico obbligatorio per le giornaliste e le presentatrici del piccolo schermo.

Le nuove regole riguardano anche gli uomini, dato che si vieta qualsiasi film considerato contrario ai valori afghani e alla Sharia, la legge islamica.

La tv non potrà inoltre trasmettere i film stranieri che promuovono valori culturali di altri Paesi.

Queste le nuove linee guida messe a punto dal governo dei Talebani per la televisione afghana. (Today)

La notizia riportata su altri giornali

Già private di scuole, università e lavori a contatto con il pubblico, gli ‘studenti coranici’ dicono no, alle serie tv e alle soap opera con attrici, mentre le giornaliste dovranno indossare il velo islamico. (ART News - Agenzia Stampa)

Un passo indietro per le donne in Afghanistan. I Talebani hanno diramato una nuova “linea guida religiosa” a tutti i media: in Afghanistan è consigliato non mandare in onda serie tv e soap opera nelle quali appaiono attrici e le giornaliste dovrebbero indossare lo hijab durante i loro servizi. (Metropolitan Magazine )

Vietati anche i film stranieri con conformi all’Islam. Talebanizzati anche i film stranieri che promuovono valori culturali non allineati con i dettami islamici. Alle giornaliste televisive il governo chiede di indossare un velo più coprente del foulard usato in precedenza per coprirsi il capo (Il Primato Nazionale)

– KABUL, 22 NOV – I Talebani hanno pubblicato una. nuova “linea guida religiosa” per i media che invita i canali. televisivi dell’Afghanistan a smettere di mandare in onda. spettacoli e soap opera con attrici e le giornaliste ad. (Corriere Quotidiano)

I talebani hanno pubblicato una nuova lista di «linee guida religiose» per i media che invita i canali televisivi dell’Afghanistan a smettere di mandare in onda spettacoli e soap opera con attrici e le giornaliste ad indossare l’hijab islamico mentre presentano i loro servizi. (Corriere del Ticino)

A testimonianza di questa brutalità le recentissime uccisioni ad opera dei talebani dell’attivista e docente universitaria Frozan Safi, crivellata di proiettili sul viso e della pallavolista Mahjubin Hakimi Ovvero se basterà un semplice foulard, già abitualmente portato in tv, o di qualcosa di più coprente. (ART News - Agenzia Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr