Riscossione, lo stop fino al 30 agosto - ItaliaOggi.it

Italia Oggi ECONOMIA

Per le cartelle, le regole attuali prevedono lo stop fino al 30 giugno con i pagamenti che dovrebbe riprendere a far data dal 2 agosto.

Il nuovo stop rinvierebbe la partita a settembre

Ancora in corso l'ulteriore riflessione sul possibile slittamento dei versamenti di imposta che aspettano i contribuenti entro fine giugno.

Riscossione, una nuova sospensione per le cartelle fino al 30 agosto.

Strada in salita, invece, per una ulteriore diluizione delle rate della rottamazione perché dalle proiezioni presentate dai tecnici del ministero l'impatto sarebbe oneroso per le casse dello stato. (Italia Oggi)

Se ne è parlato anche su altri media

Il Governo è al lavoro per ridisegnare il sistema attuale e ha messo sotto osservazione proprio l’inesigibilità dei ruoli Riflettori puntati sulla riforma fiscale. Il grido d’allarme sulla riscossione arriva proprio mentre sta entrando nel vivo il dibattito sulla riforma fiscale. (Il Sole 24 ORE)

Ecco quindi l’idea di rispolverare uno strumento cassato con l’avvento del governo giallo-verde e temuto da una fetta di cittadini: questo editato in: da. Doveva scadere il prossimo 30 giugno, secondo quanto indicato nel decreto “Sostegni “, invece il blocco dei pignoramenti e dell’invio delle cartelle esattoriali dovrebbe essere prolungato fino al primo settembre. (QuiFinanza)

È questo uno dei pilastri emerso nel Rapporto sul coordinamento della finanza pubblica 2021 pubblicato lo scorso del 28 maggio dalla Corte dei Conti, che ha dato indicazioni sulla riforma della riscossione dei crediti. (Wall Street Italia)

Questo permetterebbe un’accelerazione degli iter di riscossione. Il Decreto Sostegni varato lo scorso marzo, ha introdotto delle semplificazioni nella cancellazione delle cartelle esattoriali inesigibili. (Consumatore.com)

Le partite Iva sono 6 milioni e noi siamo 32 mila servitori dello Stato. Lo ha detto il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, nel corso di un webinar promosso dalla Fp-Cgil. (Italia Oggi)

Cartelle esattoriali: Castelli apre ad una proroga ma nessuna promessa. L’idea di “ammorbidire” questi appuntamenti con il Fisco farebbe pensare ad un allungamento della scadenza del 2 agosto 2021 per il pagamento delle cartelle esattoriali. (The Italian Times)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr