Incinta? L’antiCovid è senza prenotazione

Incinta? L’antiCovid è senza prenotazione
IL GIORNO SALUTE

Chi è incinta e non ancora vaccinata può andare "liberamente, senza prenotare, in un qualunque centro vaccinale della Lombardia" a farsi iniettare l’antiCovid, fa sapere la vicepresidente della Regione con delega al Welfare Letizia Moratti.

E lancia un appello alle donne incinte o che stanno allattando: per loro la vaccinazione sdoganata da mesi (anche se alcuni medici poco aggiornati sui nuovi dati scientifici si ostinano a sconsigliarla). (IL GIORNO)

Se ne è parlato anche su altre testate

La prenotazione è comunque garantita attraverso il portale di prenotazione www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it”. “Per quanto riguarda l’offerta del vaccino antinfluenzale (non in abbinamento con il vaccino anti Covid-19) – prosegue la Nota – la prenotazione sarà possibile a partire dal 28 ottobre, su una piattaforma informatica dedicata, nel centro più vicino. (Cremonaoggi)

Secondo le ultime notizie anche altri colleghi di quel reparto sarebbero stati contagiati e tra, loro, quelli che hanno fatto registrare una sintomatologia medica non erano ancora vaccinati. Ci stringiamo in un abbraccio con i rappresentanti della Camera del lavoro, con i lavoratori e con i nostri colleghi a cui va tutta la nostra solidarietà e la vicinanza del SIULM. (Quotidiano online)

L’Azienda USL di Modena ha deciso di ringraziare tutti i volontari con la consegna di un attestato di merito nei vari Punti Vaccinali della provincia. In particolare, saranno 1100 per Modena, 500 per Carpi, 450 per Sassuolo, 350 per Mirandola, 250 per Castelfranco Emilia, 200 per Vignola, 150 per Pavullo (La Gazzetta di Modena)

La data di scadenza dei vaccini anti COVID-19

«È molto importante per noi proteggere i nostri animali dal Covid e dalla variante Delta», ha aggiunto MacLean Il vaccino sviluppato dopo un caso in un cane. Il vaccino anti Covid per gli animali è da tempo in fase di sviluppo ed è stato realizzato da Zoetis Inc. (Il Messaggero)

I dati si riferiscono al lasso di tempo da quando è iniziata la campagna, il 27 dicembre 2020, fino al 26 settembre 2021. Quelli gravi (decessi inclusi) corrispondono al 14,4% del totale, per un tasso di 17 ogni 100.000 iniezioni. (CorrierediRagusa.it)

Medici che già a giugno avevano chiesto a Pfizer se non fosse possibile estendere la scadenza dei vaccini già in loro possesso. Qui un comunicato stampa del 23 agosto, del dipartimento sanitario del Maine, che spiega chiaramente che:. (Bufale Un Tanto Al Chilo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr