Ancora offline il registro elettronico Axios, colpito da ransomware

Ancora offline il registro elettronico Axios, colpito da ransomware
Per saperne di più:
Computerworld Italia INTERNO

Per l'azienda, non sono stati sottratti né persi i dati, ma i presidi dovrebbero annotare l'evento nel registro dei data breach.

Migliaia di scuole senza possibilità di aggiornare i registri e - in alcuni casi - effettuare la didattica a distanza.

Nel frattempo, Axios ha predisposto per i dirigenti scolastici la modulistica necessaria a gestire il registro di emergenza, insieme a un video tutorial sul suo utilizzo

(aggiornamento dell’8 aprile). (Computerworld Italia)

Ne parlano anche altre testate

Cosa sta comportando lo stop del Registro Elettronico? Attacco ransomware al Registro Elettronico di Axios. Di seguito gli screenshot di quanto mostrato agli alunni e ai docenti che in questi giorni cercano invano di accedere al Registro Elettronico: nessuna risposta dalla piattaforma, nessuna possibilità di consultare le informazioni che li riguardano. (Punto Informatico)

Da alcuni giorni non si ottiene nessuna risposta dalla piattaforma A comunicarlo è la società Axios, che rifornisce il servizio in Italia nel 40% delle scuole italiane. (Rai News)

Dal 3 aprile scorso la piattaforma fornita dalla società Axios Italia Service Srl ha una serie di malfunzionamenti. REGISTRO ELETTRONICO E NON SOLO, COSA FA AXIOS ITALIA. Axios Italia è la società che sviluppa software per la gestione della segreteria scolastica. (Startmag Web magazine)

Registro elettronico hackerato, è un ransomware: i consigli per professori e studenti

Ma poi anno dopo anno il registro elettronico è diventato parte della vita quotidiana (lo dimostrano i tanti video parodia su TikTok che lo raccontano in maniera divertente). Nessuno oggi può dire con certezza come finirà il sequestro del registro elettronico del 40 per cento delle scuole italiane da parte di misteriosi ricattatori. (la Repubblica)

Il Registro Elettronico di Axios Italia non è ancora online e non lo sarà ancora per diversi giorni, a differenza di quanto comunicato ieri dall’azienda che prevedeva di ripristinare la piena funzionalità della sua piattaforma per le scuole entro oggi. (Libero Tecnologia)

I consigli per professori e studenti. In realtà, sembrerebbe che il ransomware che ha colpito il registro elettronico di Axios sia riuscito a criptare i dati relativi alle credenziali di accesso al servizio utilizzate da insegnanti e alunni. (Cyber Security 360)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr