«Djokovic e un intero Paese maltrattati»

«Djokovic e un intero Paese maltrattati»
Corriere del Ticino SPORT

Vucic ha quindi espresso stupore per il fatto che organi del potere esecutivo possano ribaltare decisioni adottate dagli organi giudiziari, come avvenuto in Australia sul caso Djokovic.

«Noi ci batteremo per Novak Djokovic.

Potete scrivere centinaia di migliaia dei peggiori articoli su Djokovic, lui resterà il miglior tennista di tutti i tempi, e resterà nei nostri cuori», ha concluso Vucic

Il presidente serbo Aleksandar Vucic è intervenuto per prendere le difese di Novak Djokovic, al quale le autorità australiane hanno annullato per la seconda volta il visto d’ingresso nel Paese. (Corriere del Ticino)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il suo visto è stato annullato e Djokovic trasferito al Park Hotel, dove risiedono rifugiati politici e richiedenti asilo. Analizzando l’audience, #DjokovicOut non include solo polemiche o contenuti ostili, prese di posizione tra i favorevoli e contrari (AGI - Agenzia Italia)

La contesa riguarda l'esenzione medica legata al Covid che l’atleta ha ricevuto per recarsi in Australia. Secondo l'Australian Border Force, l'agenzia di immigrazione del paese, la stella del tennis non è riuscita a fornire "prove adeguate" per l'esenzione medica quando è arrivato. (L'AntiDiplomatico)

Kelly è il giudice che ha supervisionato per la prima volta il procedimento giudiziario e ha ribaltato la decisione di annullare il visto di Djokovic. Un'udienza d'emergenza per discutere della situazione di Novak Djokovic è stata convocata in questi minuti presso la Corte del circuito federale presieduta dal giudice Anthony Kelly. (Rai Sport)

Djokovic, il governo australiano revoca il visto: "detenuto in luogo segreto"

Ho attentamente considerato le informazioni che mi sono state fornite dal Department of Home Affairs, dall’Australian Border Force e da Djokovic. Lui che pure ha l’aggravante di aver violato la quarantena nei paesi dove ha stazionato dal 16 dicembre, Serbia e Spagna, dopo aver denunciato di aver avuto il Covid. (ilmessaggero.it)

"La Serbia starà con Djokovic e saprà darvi una risposta comportandosi molto meglio di come vi siete comportati nei confronti di Djokovic, ma nel rispetto delle norme internazionali e di tutto ciò che significa rappresentare lo Stato in maniera adeguata", ha sottolineato Vucic, osservando che i serbi rispettato e stimano il popolo australiano. (Sputnik Italia)

Alla decisione del ministro dell'Immigrazione, segue una dichiarazione del premier australiano Scott Morrison. Se Djokovic non impugnerà la decisione in tribunale - cosa che i suoi legali sembrano intenzionati a fare - il tennista serbo verrà immediatamente espulso dall'Australia (Euronews Italiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr