Scissione nel M5s in Regione Campania: la Ciarambino segue Di Maio e strizza l'occhio a De Luca

Scissione nel M5s in Regione Campania: la Ciarambino segue Di Maio e strizza l'occhio a De Luca
Altri dettagli:
NapoliToday INTERNO

Sono sei, in totale, i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle in Campania, gruppo che ha già dovuto fare i conti con l'addio della settima eletta, la napoletana Maria Muscarà delusa dalla svolta 'draghiana' dell'M5s

Tre resteranno nel Movimento 5 Stelle (il capogruppo Ciro Borriello, Salvatore Flocco e Claudio Cecere) e tre seguiranno Di Maio (Gennaro Demetrio Paipais, Fiorella Saggese e Flavia Sorrentino). (NapoliToday)

Ne parlano anche altri media

Nei consigli comunali della provincia di Napoli la situazione è abbastanza palese: a Torre del Greco Santa Borriello e Vincenzo Salerno sono con l’avvocato del popolo. Il resto del gruppo invece, a partire dalla pasdaran Muscarà sono da sempre su posizioni oltranziste e populiste. (Metropolisweb)

Scissione M5s. Orrico: «Per Di Maio mutazione genetica con pochi precedenti». «Dispiace essere arrivati a questo punto - commenta Anna Laura Orrico -. (LaC news24)

Secondo il primo cittadino, eletto nell'ottobre 2020, "ci sono cose da migliorare, ci sono sempre state, in realtà siamo in continuo cammino, i sindaci poi non si sono mai fermati, ma si deve continuare a lavorare dall'interno per superare divergenze in modo democratico garantendo confronto ma accettando le regole e le scelte della maggioranza. (Sky Tg24 )

Di Maio dice addio al M5s, Marini: "Scelta sbagliata"

In regione ci sono solo due consiglieri pentastellati, uno Alex Marini in consiglio provinciale a Trento, e un altro Diego Nicolini in consiglio provinciale a Bolzano. E si resta fedeli a Conte. (Alto Adige)

"Trovo la scelta di Luigi Di Maio di uscire dal M5s per formare una propria compagine politica sbagliata e dolorosa. L'ormai ex cinquestelle ha formato un nuovo gruppo parlamentare intitolato "Insieme per il futuro" e si è portato con sé 51 deputati e 10 senatori. (TrentoToday)

Rimango dentro al Movimento, ma questo non mi impedisce di dire che ciò che è successo ci impone la responsabilità di un’analisi profonda e sincera degli errori che evidentemente sono stati fatti anche nella gestione del movimento stesso. (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr