Aviaria, gli allevamenti chiedono aiuto

Aviaria, gli allevamenti chiedono aiuto
Brescia Oggi SALUTE

A Brescia 876 mila capi abbattuti (1,8 milioni complessivamente in Lombardia).

Abbattimenti preventivi in 16 allevamenti lombardi.

In più riteniamo necessaria una moratoria dei mutui e, in ogni caso, linee di finanziamento agevolate per le imprese coinvolte”.

A Brescia 214 mila capi abbattuti (445 mila complessivamente in Lombardia)

Sul fronte dei dati al 4 gennaio, in Lombardia si sono verificati 55 focolai (53 in allevamenti professionali e 2 in allevamenti rurali), di cui 26 a Brescia, 2 a Cremona e 22 a Mantova (Brescia Oggi)

La notizia riportata su altre testate

E’ questo il dato – impressionante – degli effetti dell’epidemia di influenza aviaria in provincia di Brescia secondo quanto riferisce Confagricoltura in una nota che aggiorna i già rilevanti numeri dello Zooprofilattico. (Bsnews.it)

Coinvolti circa 6 mila dipendenti, ma i più colpiti sono i lavoratori a tempo determinato, circa 1000, per i quali non vale la cassa integrazione. Ma soprattutto, significa starsene a casa senza reddito per chi i 1000 a tempo determinato» (ilgazzettino.it)

Le disposizioni riguardano gli allevamenti di una parte dei territori del Padovano, del. Nei giorni scorsi nuovo focolaio di aviaria a Lendinara in un allevamento di galline ovaiole. Nelle aree di rischio medio, ma a densità media e alta, per dare il via all’accasamento serve il parere favorevole della Regione (il Resto del Carlino)

Aviaria: Confagricoltura chiede interventi rapidi sul piano sanitario e finanziario – Confagricoltura Padova

Ma dopo settimane difficili, la diffusione dei focolai di influenza aviaria sembra rallentare. Il 18 dicembre, intanto, era risultato positivo anche un gabbiano, catturato lungo l’Adige, alle porte del capoluogo. (RovigoInDiretta.it)

I focolai mantovani ancora attivi sono 14, mentre in 11 allevamenti sono stati estinti. Preoccupa ancora, tuttavia, la situazione nelle province di Mantova e Brescia. (OglioPoNews)

Sulla base ai dati della sanità al 4 gennaio erano 298 i focolai di aviaria scoperti in Italia, di cui 246 in Veneto. Vengono confermare le restrizioni nelle aree rosse ad alto e altissimo rischio. (Confagricoltura Padova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr