Latte: quattro pastori a processo a Nuoro il 16 giugno

Latte: quattro pastori a processo a Nuoro il 16 giugno
La Nuova Sardegna ECONOMIA

- NUORO, 22 FEB - Si dovranno presentare a processo il prossimo 16 giugno i quattro pastori che oggi sono stati rinviati a giudizio dal giudice per l'udienza preliminare Giorgio Cannas per una manifestazione di protesta sulla statale 131 dcn che si è svolta il 13 febbraio 2019, quando in tutta la Sardegna gli allevatori ovini protestavano sollecitando che si stabilisse un equo prezzo del latte. (La Nuova Sardegna)

Ne parlano anche altre fonti

Non luogo a procedere per il reato di manifestazione non autorizzata. Il gip del Tribunale di Nuoro, Giorgio Cannas, ha rinviato a giudizio quattro pastori per il blocco stradale sulla statale 131 Dcn del febbraio di due anni fa quando una folla si era radunata per la protesta del latte. (L'Unione Sarda.it)

Il provvedimento proroga il divieto di spostamenti tra Regioni fino al 27 marzo. Fino al 27 marzo 2021, nelle zone rosse, non sono consentiti gli spostamenti verso abitazioni private abitate diverse dalla propria, salvo che siano dovuti a motivi di lavoro, necessità o salute. (vistanet)

Partendo dall’abbattimento di ciò che rimane dell’ex albergo costruito tra il 1942 e il 1944 in piazza Sant’Antonio in parte su progetto del celebre architetto Vico Mossa. (La Nuova Sardegna)

Nell’universo delle donne che si sono “fatte strada”

All’ordine del giorno i principali temi della sanità di Nuoro e del suo territorio. «Stiamo affrontando – prosegue l’assessore Nieddu – criticità che hanno radici lontane. (vistanet)

Ora le analisi sono all’esame dei laboratori per intercettare eventuali casi di variante inglese. Al momento sono cinque le conferme a Bono e una a Nuoro per la variante inglese del Covid 19, comparsa in Sardegna dopo il rientro dal Libano di un militare. (vistanet)

50 donne che si sono fatte strada” ed è realizzato da Valentina Ricci, Viola Afrifa e Romana Rimondi (illustratrice) le quali, fra le donne a cui sono state “dedicate” vie, piazze, ponti, giardini in Italia, ne hanno individuato cinquanta che hanno effettivamente lasciato una traccia importante: «Ognuna di queste strade – affermano le autrici – racconta di donne incredibilmente moderne, meravigliose, straordinarie nella loro normalità. (La Nuova Sardegna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr