Agguato in Congo, i due fratelli vicentini: «L'ambasciatore stava venendo a cena da noi»

Agguato in Congo, i due fratelli vicentini: «L'ambasciatore stava venendo a cena da noi»
Il Giornale di Vicenza INTERNO

IL RIENTRO DELLE SALME IN ITALIA - Sono fissati per domani mattina al Policlinico Gemelli di Roma le autopsie sui corpi dell'ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci, uccisi ieri in Congo.

L'ambasciatore si era dimostrato interessato all'attività dei due fratelli e l'incontro di ieri sera era stato organizzato per parlare dei loro progetti.

L'ATTACCO IERI IN CONGO - L'ambasciatore Luca Attanasio è stato ucciso ieri in un attentato assieme al carabiniere Vittorio Iacovacci e al loro autista. (Il Giornale di Vicenza)

Su altri giornali

I pm di Roma Sergio Colaiocco e Alberto Pioletti indagano per sequestro di persona con finalità di terrorismo. L'aereo dovrebbe tornare in Italia stasera tardi e sono fissate per domani mattina al Policlinico Gemelli di Roma le autopsie. (la Repubblica)

Originario di Prato, 56 anni, direttore aggiunto del Word Food Programme, Leone è ricoverato in un ospedale illeso ma sotto shock, dopo la sparatoria, scrive l’Adnkronos. Leone era in Congo da circa due anni ma in precedenza aveva vissuto in molti altri paesi africani (Today.it)

Vittorio Iacovacci, chi era il carabiniere ucciso in Congo

L'imboscata non ha lasciato scampo ai due italiani e al loro autista in un Paese teatro spesso di scontri violenti. (VicenzaToday)

È Vittorio Iacovacci il carabiniere ucciso nell’attacco al convoglio delle Nazioni Unite in Congo . Iacovacci avrebbe compiuto 31 anni il prossimo mese di marzo. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr