Elkann conferma la fusione tra Fca e Psa: “Patti scritti sulla pietra, sì al dividendo”

La Stampa La Stampa (Economia)

«Avevamo già a disposizione 1,9 miliardi di euro e dopo le operazioni Gedi e Via ci restano 1,5 miliardi.

I lavori per il progetto di fusione 50/50 tra Fca e Psa stanno proseguendo secondo i piani e nei tempi previsti.

Su altre testate

«Il prestito chiesto da Fca Italy è disegnato per aiutare il settore auto in Italia. E’ quanto affermato da John Elkann, presidente di Exor e di FCA, nel corso della conference call seguita all’assemblea della holding, che oggi ha approvato il bilancio 2019 e la distribuzione di un dividendo di 0,43 euro per azione, pari a un importo complessivo di 100 milioni di euro. (Calcio e Finanza)

Sulla linea di credito scelta per affrontare il crollo delle vendite a seguito dell’emergenza coronavirus, Elkann ha invece sottolineato: “Ogni Paese ha un diverso strumento per aiutare la sua base industriale”. (Il Fatto Quotidiano)

ntervenendo all’assemblea di Exor, il presidente di Exor e FCA John Elkann ha detto che i lavori per il progetto di fusione tra FCA e PSA proseguono secondo i piani e nei tempi previsi e la ragione strategica di questa combinazione delle due società e dei loro dipendenti è più forte che mai. (MotoriNoLimits)

Elkann ha inoltre dichiarato che ogni nazione ha «un diverso strumento per aiutare la sua base industriale». I nostri valori coraggio e responsabilità non sono state mai così importanti come oggi, mentre continuiamo a costruire grandi imprese». (Automoto.it)

editato in: da. (Teleborsa) – “Attraverso gli anni e le generazioni abbiamo attraversato molte crisi, tutte diverse, e ne siamo sempre usciti più forti proprio grazie a queste esperienze”. Il Presidente voluto anche ringraziare consiglieri di amministrazione e manager di EXOR e delle società partecipate per la rinuncia al compenso per quest’anno. (QuiFinanza)

Il Presidente voluto anche ringraziare consiglieri di amministrazione e manager di EXOR e delle società partecipate per la rinuncia al compenso per quest'anno. Di qui la necessità diIl numero uno del Gruppo ha confermato ", aggiungendo"siamo determinati a sostenerne lo sviluppo". (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.