Gli occhiali smart di Xiaomi sembrano uscire da un film di fantascienza

Gli occhiali smart di Xiaomi sembrano uscire da un film di fantascienza
TuttoAndroid.net SCIENZA E TECNOLOGIA

Mentre Ray-Ban e Facebook annunciano gli occhiali AR Ray-Ban Stories, il colosso cinese Xiaomi mostra per la prima volta la propria visione per quanto riguarda gli occhiali smart del futuro.

Costituiti da 497 componenti interni e con un peso complessivo pari a soli 51 grammi, Xiaomi Smart Glasses ruotano attorno a un display MicroLED da 0,13″ integrato all’interno dell’asticella destra degli occhiali. (TuttoAndroid.net)

Su altre testate

Occhiali smart: così Apple si distingue da altre aziende. Mike Gurman, rinomato analista di Apple Inc ( :NASDAQ: ), ha utilizzato per una settimana gli occhiali intelligenti “Ray-Ban Stories” firmati Facebook Inc (NASDAQ:NASDAQ: ), senza restarne particolarmente colpito. (Investing.com)

Il mio fiore all’occhiello sono i Personal TRay-Ban: occhiali capaci di visualizzare oltre 10mila esercizi fisici. Ma andiamo oltre… Nel campo dei prodotti smart hai visto che sono sbarcati in Italia gli occhiali intelligenti della Essilor, in grado di scattare foto, girare video, ascoltare musica e…quant’altro? (Il Sussidiario.net)

Il display presenta delle dimensioni di 2,4 x 2,02 mm: così piccolo e compatto da essere integrato tranquillamente nella montatura degli occhiali. Infatti, i nuovi occhiali Xiaomi presenteranno delle spiccate funzionalità di Realtà Aumentata, grazie a diverse nuove tecnologie che li hanno resi più leggeri rispetto al passato e più simili a tradizionali occhiali da sole. (Tecnoandroid)

Smart glasses, ci risiamo: la lunga rincorsa agli "occhiali intelligenti”

Gli Xiaomi Smart Glasses hanno un avanzato display dedicato alla realtà aumentata e migliorano il concetto (a tratti un po’ deludente) dei recenti Ray-Ban Stories presentati in collaborazione con Facebook. (Tom's Hardware Italia)

La struttura di Xiaomi Smart Glasses è formata da ben 497 elementi, inclusi i sensori e i moduli per la connettività WiFi e Bluetooth. A conti fatti, al momento dobbiamo considerare Xiaomi Smart Glasses al pari di un concept non ancora pronto per la commercializzazione (Punto Informatico)

A partire dai primi anni 2000 si sono susseguiti prototipi di “smart glasses”, ovvero “occhiali intelligenti”, chiamati a rivoluzionare l’uso degli occhiali tradizionali e ampliarne le funzionalità. Nel 2013 fu Google a provarci seriamente con i Google Glass. (Libertà)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr