Tempesta geomagnetica sulla Terra: rischio blackout

Tempesta geomagnetica sulla Terra: rischio blackout
ilGiornale.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Coinvolti anche i satelliti. Il brillamento solare che colpisce direttamente la Terra può avere un impatto anche sui satelliti nell'orbita terrestre bassa, tant'é che viene richiesto il controllo a terra per reindirizzare i loro orientamenti.

Gli effetti della tempesta geomagnetica dovrebbero essere osservati anche nella giornata di domani, martedì 12 ottobre.

È noto anche come "Halo CME", poiché i brillamenti diretti verso la Terra possono essere osservati come un alone attorno al sole

Attività solare in aumento. (ilGiornale.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Il Pianeta non è pronto alla forza di una super tempesta solare. Siamo stati sotto gli effetti di un enorme brillamento solare che colpisce la Terra, c’è stato qualche guasto modesto alle reti elettriche e telefoniche. (Meteo Giornale)

I primi segnali indicano che l'espulsione di massa coronale potrebbe raggiungere la Terra tra l’11 e il 12 ottobre e potrebbe generare tempeste geomagnetiche anche forti. (Triesteprima.it)

Si tratta di un fenomeno di media entità, catalogato sulla scala dei valori come M 1.6, l’eruzione solare dell’area AR2882, che trova in un punto particolarmente sfavorevole per la Terra. Il potenziale rischio che a ricevere una battuta di arresto siano per lo più le reti internet (Tech Meteoweek.com)

Tempesta solare, internet a rischio su tutta la Terra: il parere degli esperti

LEGGI ANCHE > > > Tempesta di fulmini provoca devastazione e morti, il drammatico bilancio. Tutto è partito dalla macchia solare AR2882 che ha lanciato fuori la massa coronale (CME) verso il pianeta. (CheNews.it)

Martedì 12 Ottobre 2021, 11:57. Il 9 ottobre si è verificato un brillamento solare di classe M1. 6 e una nube di particelle elettromagneticamente cariche è stata scagliata dal Sole direttamente verso la Terra. (Il Messaggero)

Tempesta solare, cosa si rischia in Europa. L’India è stata solo la prima a fare i conti con il problema. E, nel caso una tempesta solare dovesse raggiungere l’equatore, il disastro per i dispositivi tecnologici sarebbe dietro l’angolo (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr