Crisi migratoria: morti assiderati sepolti nei boschi

Crisi migratoria: morti assiderati sepolti nei boschi
euronews Italiano ESTERI

Tutto ciò che il linguaggio migratorio internazionale chiama fattore di attrazione è tutto attivo e sostenuto dall'Unione Europea.

Interviene anche Human Rights watch. Sulla crisi interviene anche Human rights watch che ne ha per Minsk ma non risparmia critiche neppure nei confronti della Polonia.

"Ma ora il problema più importante non è l'afflusso ma prendersi cura di queste persone: dobbiamo fornir loro assistenza umanitaria". (euronews Italiano)

Su altri media

Chi lascia morire uccide Usare le parole giuste per descrivere ciò che accade, non è solo esercizio linguistico ma atto politico, assunzione di responsabilità. (Il Riformista)

(LaPresse) – “I ministri degli Esteri della Nato affronteranno la situazione al confine con la Bielorussia. Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg illustrando in conferenza stampa i temi che verranno discussi durante la ministeriale esteri della Nato a Riga il 30 novembre e il 1 dicembre. (LaPresse)

Ciò che vale la pena notare è che la Polonia ha inoltrato alla Bielorussia alcune richieste assurde e irragionevoli per consentire i convogli umanitari polacchi in Bielorussia. La decisione dell’UE di porre fine alla cooperazione sui progetti di assistenza tecnica internazionale, che serviva allo scopo di garantire la sicurezza ai confini dell’UE con la Bielorussia, ha messo a rischio gli accordi esistenti tra UE e Bielorussia sulle questioni relative alla risoluzione delle frontiere. (L'AntiDiplomatico)

Sui migranti in Europa siamo diventati tutti di estrema destra?

In questi giorni a rendere ancora più complicata la crisi dei migranti al confine tra Bielorussia e Polonia ci pensano le fake news. Secondo diversi ricercatori di Semantic Visions, azienda digitale che si occupa dell’attività sui social network legata alla crisi dei migranti, il video in questione non è l’unico ad aver portato i migranti al confine nella speranza di un futuro. (Open)

Da Mosca negano tutto, parlano di «isteria montata ad arte negli Stati Uniti da chi manda oltreoceano le proprie armate e critica movimenti insoliti nel nostro stesso territorio». In altre parole, chiede nuove norme europee in tema di immigrazione e batte cassa per costruire muri a Oriente (il Giornale)

Belarus denies the charge. A migrant woman carry her child to a Belarusian doctor near a logistics center at the checkpoint "Kuznitsa" at the Belarus-Poland border near Grodno, Belarus, Wednesday, Nov. (Domani)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr