Forza Nuova, mozione per lo scioglimento: M5s e Pd all'attacco

Forza Nuova, mozione per lo scioglimento: M5s e Pd all'attacco
Virgilio Notizie INTERNO

Forza Nuova, mozione per lo scioglimento: M5s e Pd all'attacco Il Pd e il M5s presenteranno una mozione per scogliere Forza Nuova: la decisione dopo gli scontri a Roma. All’indomani degli scontri a Roma, con l’assalto alla sede nazionale della CGIL, il Pd e il Movimento 5 stelle chiedono lo scioglimento di Forza Nuova.

Questo potere è attribuito alla magistratura ed alle forze dell’ordine, il Parlamento non è costituzionalmente deputato dalla Costituzione a intervenire“

Ritengo che ci siano le premesse per lo scioglimento di Forza Nuova”. (Virgilio Notizie)

Ne parlano anche altri giornali

Milano, 11 ott. (LaPresse) -. (LaPresse)

Milano, 11 ott. (LaPresse) - (LaPresse)

Al fine di proteggere la democrazia da minacce incompatibili con l’ordinamento costituzionale; Letta la XII disposizione transitoria e finale della Costituzione che vieta la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista – si trova scritto in conclusione del testo della mozione – si invita il governo ad assumere gli atti necessari per provvedere rapidamente allo scioglimento di Forza Nuova” Nessun episodio di violenza può essere tollerato. (LaPresse)

Le mozioni per lo scioglimento di Forza Nuova: i casi precedenti e la normativa

E ancora: "Danno la croce addosso ad un movimento politico che non rappresenta che una piccolissima componente delle centinaia di migliaia di italiani esasperati. Dell'antifascismo, e con esso delle vecchie categorie ideologiche del secolo scorso, al popolo attaccato con violenza e ferocia inaudite dal regime non interessa nulla" (RomaToday)

Simona Malpezzi, Pd. «Forza Nuova andrebbe sciolta subito. Francesco Lollobrigida. Non può essere il Parlamento a decidere sullo scioglimento di Forza Nuova, ma spetta ai giudici (ilmattino.it)

Inoltre, in casi straordinari di necessità e urgenza, il Governo può adottare il provvedimento di scioglimento e di confisca dei beni mediante decreto legge Motivazione, l’accusa di riorganizzazione del partito fascista, vietata dalla Costituzione italiana. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr