Piemonte giallo, ma un comune è rosso. La Regione mette vincoli in alcune aree

La Stampa SALUTE

È il comune di Re, nel Verbano Cusio Ossola, dove preoccupa la circolazione del virus e si è deciso di istituire una zona rossa a partire da oggi pomeriggio.

Un dato di fatto è che ci sono Asl, come la To4, che hanno una percentuale di dosi utilizzate inferiore al 70%

Riunione agitata. Quanto meno agitata, invece, la consueta riunione in Regione, al Dirmei, sul tema dei vaccini, con i direttori delle Asl collegati in videoconferenza. (La Stampa)

Ne parlano anche altri media

Il rapporto positivi/tamponi è pari al 3,7%, la quota di asintomatici 33.1. Dodici i decessi, nessuno relativo a oggi. (Sky Tg24 )

Le persone in isolamento domiciliare sono 10.608 I tamponi diagnostici finora processati sono 2.848.917 (+ 20.595 rispetto a ieri), di cui 1.114.541 risultati negativi. I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.857 (+8 rispetto a ieri). (newsbiella.it)

Contagi e ricoveri Come detto, sono 501 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 115 dopo test antigenico), pari al 3,5% dei 14.438tamponi eseguiti, di cui 8.647 antigenici. Più o meno stabili le terapie intensive (-3) mentre registrano un lieve calo i ricoveri (-9). (Corriere della Sera)

Incubo varianti, Cirio: “In Piemonte trovati casi, non focolai: tre aree sotto osservazione ”

Chiunque rientri, anche con questi mezzi, da lunedì avrà l’obbligo di dichiarare se abbia soggiornato nei 14 giorni precedenti in uno dei paesi citati. La dichiarazione potrà essere effettuata telefonando al numero verde della centrale operativa del Dirmei-Regione Piemonte, 800 95 77 95, oppure compilando il modulo on line sul sito www. (La Provincia di Biella)

Si registra anche una decrescita molto lenta dei ricoveri nelle terapie intensive, sub intensive e nei posti letto ordinari” Lo ha spiegato l’assessore alla Sanità Luigi Icardi, nel corso di un’informativa tenuta in Consiglio regionale. (LaVoceDiAsti.it)

Di fronte a questi casi, siamo pronti con un’ordinanza a firma mia e del ministro Speranza che interviene con una zona rossa chirurgica, come in Lombardia” ha affermato Cirio “Siamo in grado di sequenziare le varianti del Covid, siamo pronti a intervenire se necessario. (TargatoCn.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr