Due arresti per le proteste I violenti sono anarchici

ilGiornale.it INTERNO

E aggiungono: «Il vero problema resta la tenacia del marasma di gente qualunque, convinta che impedire a un milione e mezzo di cittadini di godersi la città il sabato pomeriggio e la sera, sia un'attività del tutto legittima.

Gli anarchici che sabato pomeriggio a Milano si sono messi alla testa del corteo No Green pass, non si nascondono sotto i cappucci delle felpe e non brandiscono, minacciosi, oggetti di alcun genere. (ilGiornale.it)

Ne parlano anche altre fonti

Il corteo, che è sfilato per oltre cinque ore, infatti, ha sostanzialmente bloccato la circolazione, anche dei mezzi pubblici, fino a quando si è sciolta, dopo le 22, in piazzale Loreto. Otto, a ora, invece, le persone denunciate per interruzione di servizio pubblico, violenza privata, istigazione a disobbedire alle leggi e per manifestazione non preavvisata. (laRegione)

Andrò a portare pizze piuttosto oppure da Samer, dove non serve il Green pass» Il suo sciopero andrà avanti fino al 20 ottobre, ma non ha nessuna intenzione di tornare a lavorare. (triestecafe.it)

Per la manifestazione, traffico in tilt, Il corteo dei no green pass nel capoluogo lombardo. (LiberoQuotidiano.it)

Analogo episodio quando gli stessi anarchici hanno guidato una parte del corteo verso la Regione Lombardia, anche in quel caso, respinti dalla polizia. Manifestazione No Green Pass a Milano, circa 10mila. (Metropolitan Magazine )

Qualcuno inizia a parlare con i giornalisti ma la folla ordina: «Non rispondete alle loro domande, manipolano tutto». E promettono di andare avanti a oltranza, ogni sabato, «finché il Green Pass non verrà eliminato» (ilGiornale.it)

Senza un percorso concordato con la polizia, i 15.000 manifestanti hanno occupato le strade del centro dalle 17.00 alle 21.00. Tanti attacchi verbali alla Cgil e diversi striscioni contro il sindacato che di fronte alla sua sede milanese ha schierato un cordone di sicurezza. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr