Coronavirus, Sileri su Astrazeneca: “raccomandazione over 60 per massima precauzione. I vaccini a fine mese potrebbero essere di più di quelli previsti”

Coronavirus, Sileri su Astrazeneca: “raccomandazione over 60 per massima precauzione. I vaccini a fine mese potrebbero essere di più di quelli previsti”
Stretto web INTERNO

8 Aprile 2021 09:04. Coronavirus, Sileri su Astrazeneca: “raccomandazione over 60 per massima precauzione, ma chi ha fatto la prima dose potrà fare anche la seconda.

“L’Ema ha dato l’ok ribadendo i benefici del vaccino –ha affermato Sileri- però, poiché un esiguo numero di trombosi si è verificato in soggetti sotto i 60 anni, per massima precauzione alcuni Paesi raccomandano la vaccinazione con Astrazeneca sopra i 60 anni come stiamo facendo noi e la Germania (Stretto web)

La notizia riportata su altre testate

I soggetti che hanno ricevuto la prima dose di Vaxzevria devono ricevere la seconda dose di Vaxzevria per completare il ciclo di vaccinazione». Anche il ministero della Salute oggi ha aggiornato le raccomandazioni sul vaccino Vaxzevria di AstraZeneca (ilmessaggero.it)

L'Italia raccomanda il vaccino Astrazeneca agli over 60. Questi fenomeni sono molto rari, gli eventi osservati sono stati superiori all'aspettato fino all'età di 60 anni ma inferiori all'atteso nei soggetti sopra i 60 anni di età. (Adnkronos)

Chi ha fatto la prima può fare anche la seconda dose con questo vaccino". Il vaccino AstraZeneca in Italia agli over 60 è per "massima precauzione" contro il rischio trombosi, si tratta di una "raccomandazione" e in ogni caso chi ha fatto la prima può fare anche la seconda dose "sempre con AstraZeneca". (Adnkronos)

AstraZeneca, Italia raccomanda uso preferenziale a over 60. Come cambia il piano vaccini

Il Cairo e Khartoum temono che la colossale diga in via di completamento sul Nilo Azzurro possa diminuire il flusso d'acqua in transito nei due Paesi. Nel corso dei colloqui a Kinshasa, Il Cairo e Khartoum hanno proposto nuovamente ad Addis Abeba di coinvolgere nel negoziato, oltre all'Ua, le Nazioni Unite, l'Unione europea e gli Stati Uniti, ottenendo un nuovo rifiuto. (Yahoo Notizie)

Perché la trombosi può arrivare a così tanta distanza di tempo, addirittura due settimane dopo l’iniezione? Se proprio si ha una gran paura, si possono fare degli esami del sangue prima e dopo il vaccino”. (la Repubblica)

Segnali d'allarme che potrebbero aumentare nei prossimi giorni, anche se non mancano le rassicurazioni degli esperti Alla Asl Napoli 1, martedì, su 4mila prenotati 800 hanno disertato la vaccinazione. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr