Turchia: le mani di Erdogan sull'economia

Turchia: le mani di Erdogan sull'economia
ISPI ECONOMIA

Non la Turchia, dove giovedì la banca centrale ha tagliato i tassi di interesse per la terza volta in altrettanti mesi.

Generalmente, le banche centrali aumentano i tassi di interesse quando l'inflazione è alta per raffreddare la domanda.

Guardando solo a PIL ed esportazioni, la strategia di Erdogan sembrerebbe avere successo

Questa svalutazione non è certo indolore, dato che aumenta i prezzi delle importazioni e quindi l’inflazione, ai massimi degli ultimi tre anni e pari a quattro volte l'obiettivo ufficiale della banca centrale. (ISPI)

Su altri media

Carta straccia al punto da essere messa al bando da Apple. Il sell off è stato alimentato dalle dichiarazioni di Erdogan che, la sera prima, aveva difeso il taglio dei tassi annunciato la settimana scorsa dalla banca centrale turca, definendolo parte di “guerra di indipendenza economica“. (Finanzaonline.com)

Andando su apple.com/tr, gli utenti ora non sono più in grado di completare l'acquisto dei prodotti disponibili, che sia un iPhone 13 Pro Max da 256GB di colore argento, un paio di AirPods Pro o un iMac M1 da 24" blu E così, appunto, ha fatto per qualche giorno Apple. (HDblog)

Ad ogni modo, con la situazione economica in corso nella regione, la parola “presto” sembra quasi un eufemismo Apple ha appena dichiarato di aver sospesto – temporaneamente – le vendite dei suoi prodotti in Turchia a causa della crisi economica che il Paese sta attraversando. (Telefonino.net)

La Turchia rischia di diventare l’Argentina dell’Egeo

La scadenza a 10 anni ieri superava il 21,35%. Bond turchi, rendimenti e spread altissimi. Il problema consiste nell’assenza di un “floor” a cui tendere, secondo gli analisti. (Investire Oggi)

Per il 2021 il Fondo Monetario internazionale prevede una crescita turca del 9 per cento, conseguenza anche delle riaperture post pandemiche. La degenerazione. Sino al penultimo governatore della banca centrale, Erdogan aveva tollerato un movimento pendolare, in cui a tagli dei tassi seguivano aumenti per difendere il cambio. (Domani)

La Banca centrale ha detto martedì che potrebbe farlo solo in determinate condizioni di «eccessiva volatilità». Una previsione che potrebbe portare la Turchia a diventare l’Argentina dell’Egeo e costringere il paese a chiedere assistenza al Fondo monetario internazionale. (Domani)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr