Startup di prodotti ittici alternativi vicine ad un premio di 15 milioni di dollari

pesceinrete.com SCIENZA E TECNOLOGIA

Verranno quindi scelti fino a 10 team (in base alla qualità dei loro prototipi) che a fine 2022 si spartiranno 2,5 milioni di dollari.

Sono entusiasta del gruppo internazionale di semifinalisti selezionati per intraprendere questo viaggio di innovazione ed esplorazione per plasmare un futuro del cibo”

Startup di prodotti ittici alternativi vicine ad un premio di 15 milioni di dollari – Otto produttori di pesce alternativo, tra cui Wildtype e Blue Nalu, sono arrivati alle semifinali di una competizione volta ad aiutare a nutrire la crescente popolazione mondiale utilizzando fonti proteiche alternative. (pesceinrete.com)

Ne parlano anche altri media

Stevanato ha collocato 32 milioni di azioni a 21 dollari ciascuna, rispetto al progetto originario che prevedeva l'offerta di 40 milioni di azioni in una fascia di prezzo indicata tra 21 e 24 dollari. (Investing.com)

Video: Dieci giorni a Tokyo 2020 (Mediaset). Il titolo Stevanato pero' ha aperto a 16,65 dollari, per una capitalizzazione di poco oltre 5 miliardi di dollari. (Notizie - MSN Italia)

La società ha iniziato a espandersi a livello internazionale nel 2015 dopo l'acquisizione di un'azienda di packaging primario in Slovacchia. Stevanato ha collocato 32 milioni di azioni a 21 dollari ciascuna, rispetto al progetto originario che prevedeva l'offerta di 40 milioni di azioni in una fascia di prezzo indicata tra 21 e 24 dollari. (Notizie - MSN Italia)

Wall Street quest'anno non ha portato fortuna neppure a Drs (gruppo Leonardo) il cui collocamento, previsto a marzo, è stato posticipato a data da destinarsi. L'Ipo di Stevanato è infine la prima in cui una società Italia ha quotato le proprie azioni a Wall Street senza utilizzare l'American Depository Receipt (Adr) o società costituite all'estero (ilGiornale.it)

Ma si tratta comunque di una Ipo che ha valutato Stevanato 6,3 miliardi di dollari. Con la quotazione, secondo Forbes, la fortuna del presidente onorario, Sergio Stevanato, è arrivata a rasentare i 3 miliardi di dollari (il Corriere delle Alpi)

Ma l’America è il cuore del business nei settori della salute e della farmaceutica, e qui occorre avere reputazione e solidità per impostare la crescita dei prossimi 30 anni». «È molto semplice: noi abbiamo il nostro quartiere generale a Piombino Dese, Padova, e la maggior parte dei nostri dipendenti è in Italia. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr