Ralf Schumacher: “Vettel deve pensare a divertirsi”

Ralf Schumacher: “Vettel deve pensare a divertirsi”
FormulaPassion.it SPORT

Secondo me deve pensare solo a divertirsi, ha il talento per farlo.

Una volta allacciate le cinture deve solo concentrarsi sul pedale del gas

Deve lasciare al di fuori dall’abitacolo l’immensa pressione che c’è nei suoi confronti.

Ralf Schumacher ha sottolineato che secondo lui l’ex ferrarista dovrebbe pensare solo a divertirsi: “Capisco la sua frustrazione – le parole del minore dei fratelli Schumacher intervistato dalla testata tedesca F1-insider. (FormulaPassion.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Ma soprattutto potrà trovare sul suo futuro. (Di lunedì 5 aprile 2021) Piedi per terra. (Zazoom Blog)

Ad F1-insider.com, Ralf Schumacher torna a parlare di Sebastian Vettel e dei suoi primi problemi con l'Aston Martin: "Capisco la sua frustrazione, gli auguro di avere ad Imola un weekend pulito, ovvero il contrario di quanto avvenuto in Bahrain. (F1-News.eu)

Mick Schumacher, alla prima esperienza in Formula 1, deve fare i conti con una Haas disastrosa. Non si farà prendere dalla frustrazione.”. Sin dagli inizi della sua carriera Mick Schumacher è sottoposto a grande pressione da parte del pubblico. (Newsf1)

Formula 1 / Ralf Schumacher: "Pazienza con Mick, la Haas è la peggiore. Esordio? Bene!"

Ralf Schumacher non usa mezzi termini per descrivere l'inizio di stagione del nipote Mick. Inizialmente è emozionante per tutti vedere Mick guidare, poi però diventerà normalità e ci si dovrà abituare all'idea che spesso sarà fra gli ultimi. (Tuttosport)

“La Haas è il fanalino di coda del circus – ha precisato Ralf Schumacher –. Ralf Schumacher, che con le scuderie Jordan, Williams e Toyota ha partecipato a 182 GP in Formula 1, non vuole che ci siano aspettative troppo pesanti sul nipote Mick (figlio di suo fratello Michael). (Corriere Quotidiano)

La macchina è lenta, difficile da guidare. Inizialmente è emozionante per tutti vedere Mick guidare, poi però diventerà normalità e ci si dovrà abituare all'idea che spesso sarà fra gli ultimi. (F1-News.eu)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr