MotoGP, cosa è successo a Fabio Quartararo? La causa del crollo a 11 giri dalla fine

MotoGP, cosa è successo a Fabio Quartararo? La causa del crollo a 11 giri dalla fine
OA Sport SPORT

Si spiegherebbero in questo modo le criticità riscontrate da Fabio Quartararo nel frenare e nel performare al meglio, lo sforzo fisico si è rivelato improbo per il nizzardo e il risultato è stato lacunoso.

All’improvviso, quando mancavano undici giri al termine della gara, Fabio Quartararo è andato in apnea: faceva fatica a frenare, non riusciva a esprimere una buona velocità ed è stato superato in serie da ben dodici piloti. (OA Sport)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ancora problemi al braccio destro già operato nel 2019 per Quartararo, che dal 18° giro in avanti a Jerez ha perso posizioni fino a chiudere 13°: "Non riuscivo più a guidare e ad aprire gas. Mi dispiace, è molto strano". (Sky Sport)

Non mi era mai successo nulla del genere su questo tracciato, è molto strano. Si avranno notizie in serata o domani mattina, se necessario sarà importante operare il prima possibile il braccio destro per essere pronti per il prossimo GP in programma a Le Mans nel weekend del 15-16 maggio. (Sky Sport)

La seconda ipotesi è invece quella di una tendinite, come aveva spiegato il pilota dopo il Qatar. In caso di sindrome, Quartararo dovrà operarsi subito per cercare di ritornare in tempo per il Gran Premio di Le Mans. (Virgilio Sport)

Niente test a Jerez per Fabio Quartararo: in Francia per risolvere i problemi al braccio

La definizione medica di sindrome compartimentale da sforzo cronico è esaustiva. Uno sforzo notevole che potrebbe aver portato Fabio Quartararo a perdere il contatto con il gruppo di testa, trascinandolo a fine gara nel dolore. (FormulaPassion.it)

Dopo una brutta partenza, il francese ha rapidamente preso il comando e sembrava diretto verso un successo sul velluto. “Non so cosa fare, ora come ora sono perso. (OA Sport)

Fabio Quartararo non scenderà in pista oggi a Jerez per i test con la sua Yamaha M1 del team ufficiale della casa di Iwata. Verosimilmente, ma si tratta di una supposizione, vorrà ascoltare anche il parere dei medici francesi per poter poi scegliere la via più indicata sia per risolvere i suoi problemi, sia per non rischiare di compromettere un mondiale che è alla sua portata (Moto.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr