F1, Toto Wolff: "Lewis Hamilton è come un leone e nel sabato a Interlagos è stato svegliato"

OA Sport SPORT

Sono confortato dal rendimento della macchina, ma soprattutto da quello che sta facendo il pilota“, ha sottolineato il Team Principal della Mercedes Toto Wolff nell’immediato dopo gara.

Sulla pista di Losail (Qatar), Lewis Hamilton si è imposto per la seconda volta consecutiva dopo il GP del Brasile e ora guarda Max Verstappen distante 8 lunghezze quando mancano due corse al termine della stagione. (OA Sport)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il nostro obiettivo è quello di recuperare ancora terreno – ha concluso – ed è esattamente quello che faremo” La buona notizia è che la macchina è davvero veloce sia sui rettilinei che in curva, resistendo bene al degrado. (FormulaPassion.it)

Il Gp di F1 del Brasile ha dunque rappresentato una sorta di cesura nella travagliata stagione della Mercedes. Ma questo scenario non darebbe la certezza a Red Bull di issarsi dinnanzi ai rivali anglo-tedeschi. (FUNOANALISITECNICA)

In Qatar, Lewis Hamilton, complice anche la penalità di cinque posizioni in griglia comminata a Max Verstappen, ha avuto vita relativamente facile. La performance dell'inglese, quindi, non è ascrivibile al "motorone" che tanto ha fatto discutere dopo la doppia rimonta di Hamilton ad Interlagos. (Automoto.it)

L’aspetto, però, interessante è che in Qatar la power unit con cui si è presentata la scuderia di Brackley non era quella grazie alla quale Hamilton si era imposto a Interlagos. Chi vince, avrà meritato”, ha dichiarato ai media il Team Principal della Stella a tre punte Toto Wolff (OA Sport)

L'avvertimento è arrivato da Toto Wolff, un annuncio che fa "tremare" la scuderia di Milton Keyner sulla potenza della vettura di Hamilton: > CLICCA PER L'AVVERTIMENTO MERCEDES CHE FA TREMARE RED BULL F1 (La Lazio Siamo Noi)

È stato il primo in pista ad accusare una foratura ed ha dovuto percorrere molta strada prima di tornare ai box” Siamo stati molto forti in Turchia e poi ad Austin ed in Messico le nostre aspettative non sono state rispettate, ma nessuno nel tema ha mai mollato. (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr