Le inondazioni cambiano faccia alla Germania e alla sua campagna elettorale

Le inondazioni cambiano faccia alla Germania e alla sua campagna elettorale
L'HuffPost ECONOMIA

La leader dei Verdi Annalena Baerbock, bersagliata da settimane per errori e leggerezze nella campagna elettorale, interrompe le vacanze, visita i comuni più colpiti ed esclude fotografi e telecamere.

In ogni caso anche l’inondazione, “la distruzione surreale” dice Angela Merkel, impatterà sulla politica, l’agenda ecologica sarà studiata con più attenzione.

L’ipotesi, smentita dall’interessato, continua a circolare e ove si avverasse scuoterebbe una campagna elettorale che sinora non promette troppe sorprese

Nessuna reazione a caldo, è l’ora delle analisi e della misura, non della propaganda, in Germania la politica sa di dover fare i conti con un’opinione pubblica esigente. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altri giornali

I vigili del fuoco veneti in Belgio Si è conclusa, infine, la missione di soccorso decollata giovedì da Venezia In tutto questo, però, Denis Del Longo è ottimista: «Per due giorni sono stato malissimo. (Corriere della Sera)

Intanto è rientrato il rischio di cedimento per la diga di Steinbachtalsperre, in Nord Reno-Vestfalia, che per giorni ha rischiato di cedere. e devastanti inondazioni nel settore occidentale della Germania hanno causato almeno 165 vittime: è questo il nuovo bilancio fornito dalle autorità, che non tiene conto comunque delle numerose persone sparite e che mancano ancora all'appello. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Infine, ignorare il sole, come molti fanno, potrebbe indurre a gravi errori di interpretazione con tutte le conseguenze, anche economiche, che questi errori portano Siamo quindi proprio sicuri che la tragica alluvione che ha colpito la Germania il 15 luglio (e, stando alla narrazione dominante nei media, praticamente ogni evento meteorologico un po’ anomalo che avvenga) sia dovuta alle emissioni umane di anidride carbonica degli ultimi decenni? (MeteoWeb)

Polemiche in Germania sulla velocità dell'allerta

Passiamo alla seconda domanda: ha parlato di crisi del modello renano. A questo scopo potrebbero essere anche utilizzati i risparmi italiani gestiti da società e banche francesi attraverso le loro controllate nel nostro Paese. (Il Sussidiario.net)

“Leggo che il ministro della Transizione ecologica parla della transizione ecologica come un possibile bagno di sangue”, risponde Rossella Muroni, deputata di Facciamo Eco, la componente ecologista in Parlamento. (L'HuffPost)

“Penso che al momento il focus sia aiutare e trovare le persone che ancora mancano, poi verrà il momento della rielaborazione di quanto accaduto al livello degli organi competenti e si vedrà quali conseguenze trarne”, ha detto Martina Fietz, vice-portavoce del governo tedesco in conferenza stampa a Berlino (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr