Maltempo, diversi escursionisti in difficoltà sulle Dolomiti venete

Maltempo, diversi escursionisti in difficoltà sulle Dolomiti venete
Approfondimenti:
MeteoWeb INTERNO

Il primo ad Auronzo lungo il torrente della Val da Rin, che per la pioggia si era gonfiato mettendo due escursionisti in difficoltà

Nel corso del pomeriggio, il Soccorso Alpino ha compiuto altri due interventi.

Una coppia di alpinisti di Perugia, di 22 e 23 anni, è stata investita dal maltempo a 2.950 metri di quota, mentre affrontava la Ferrata di Punta Aglio alla Tofana di Mezzo, sopra Cortina D'Ampezzo (MeteoWeb)

Ne parlano anche altri giornali

Una squadra, assieme al Soccorso alpino della Guardia di finanza di Auronzo, ha raggiunto in jeep il punto indicato e non ha potuto fare altro che attendere l’abbassamento del livello dell’acqua per far passare i due uomini. (Corriere)

È possibile modificare le impostazioni in qualsiasi momento, compreso il ritiro del consenso, utilizzando i pulsanti della Cookie Policy o cliccando sul pulsante di gestione del consenso nella parte inferiore dello schermo Non acconsentire o ritirare il consenso può influire negativamente su alcune caratteristiche e funzioni. (Radio Più)

Così, una squadra del Soccorso alpino della Val Comelico e dei Vigili del fuoco sono arrivate sul posto, senza poter inizialmente attraversare per la piena del corso d’acqua. Quasi in contemporanea, il Soccorso alpino di Cortina è stato attivato per un altro gruppo scout proveniente dalla Toscana. (News In Quota)

Pioggia battente e fiume in piena, 10 scout di Vittorio Veneto recuperati dal soccorso alpino

Sono ore di grandissimo lavoro per la macchina dei soccorsi per ripristinare e mettere in sicurezza molte aree del territorio. Nonostante gli smottamenti e le allerte meteo non rinunciano alle gite: escursionisti bloccati dal torrente in piena, dalla tempesta o sulla ferrata. (il Dolomiti)

Una squadra, assieme al Soccorso alpino della Guardia di finanza di Cortina, è riuscita a raggiungerli da una strada secondaria Non c’è estate senza scout, non c’è scout senza disavventura. (Radio Più)

Recuperati dal soccorso alpino dieci scout di Vittorio Veneto che avevano piantato le tende in Val Frison nel Comelico, la valle che da Campolongo sale a Forcella Lavardet, nelle vicinanze di un affluente del Frison, che si era ingrossato a causa delle abbondanti e concentrate precipitazioni. (Oggi Treviso)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr