A Parigi “impacchettato” l'Arco di Trionfo, opera postuma di Christo

A Parigi “impacchettato” l'Arco di Trionfo, opera postuma di Christo
Artribune CULTURA E SPETTACOLO

“‘L’Arc de Triomphe empaqueté’ comincia a prendere vita, e si avvicina ancora di più alla visione di quello che è stato il sogno di una vita di Christo e Jeanne-Claude

L’IMPACCHETTAMENTO DELL’ARCO DI TRIONFO: IL PROGETTO DI CHRISTO E JEAN-CLAUDE. “Sarà come un oggetto vivente che si animerà nel vento e rifletterà la luce.

LAVORI IN CORSO SULL’ARCO DI TRIONFO DI PARIGI. “Oggi è uno dei momenti più spettacolari dell’installazione”, ha dichiarato il nipote di Christo e supervisore del progetto Vladimir Yavachev quando sono stati srotolati i primi strati di tessuto sul monumento. (Artribune)

Ne parlano anche altri media

Il completamento di questo sogno è stato supervisionato da suo nipote Vladimir Javacheff in coordinamento con il museo Pompidou e le autorità francesi Dal 18 settembre al 3 ottobre l'Arco di Trionfo a Parigi sarà impacchettato con 25 mila metri quadrati di tessuto in polipropilene e 7 mila metri di corda in omaggio Christo, morto circa un anno fa. (Corriere TV)

L’Arco di Trionfo impacchettato comincia a prendere vita e si avvicina ancor piu’ alla visione di ciò che è stato il sogno di una vita per Christo e Jeanne-Claude”, ha detto il nipote dell’artista, Vladimir Yavachev. (Quotidiano di Sicilia)

Nel 1961, tre anni dopo essersi conosciuti a Parigi, Christo e Jeanne-Claude iniziarono a creare opere d’arte negli spazi pubblici. L’opera postuma del duo artistico Christo finalmente vede la sua realizzazione a oltre un anno dalla scomparsa dell’artista bulgaro. (greenMe.it)

Christo: L'Arc de Triomphe, Wrapped

«Completamente progettato dall’artista». «Questa è la visione di Christo e Jeanne-Claude Impacchettare l’Arco di Trionfo: ecco il sogno, grandioso e surreale nello stesso tempo, di Christo, artista scomparso nel maggio 2020, e Jeanne-Claude, sua moglie, morta nel 2009. (Io Donna)

Se le persone vengono e dicono che è proprio come i disegni, significa che abbiamo fatto un buon lavoro» «Questa è la visione di Christo e Jeanne-Claude. (Ticinonline)

Quest’anno avrebbe dovuto impacchettare l’Arco di Trionfo a Parigi. Per molti il suo ricordo più forte resta l’installazione temporanea The Floating Piers del 2016, la passerella galleggiante lunga 4,5 km sul lago d’Iseo attraversata da circa un milione e mezzo di persone in poche settimane (Living)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr