Generali – Aumenta l'attenzione sulla governance dopo il patto Caltagirone-Del Vecchio

Generali – Aumenta l'attenzione sulla governance dopo il patto Caltagirone-Del Vecchio
Altri dettagli:
MPS
Il Cittadino on line ECONOMIA

L’altra lista sarebbe invece stilata dal cda uscente, che aveva già avviato i lavori in tal senso.

Il Ftse Italia Assicurazioni e il Ftse Italia Banche segnano rispettivamente un rialzo dello 0,8% e dello 0,4 per cento

Intorno alle 10:30 a Piazza Affari le azioni Generali guadagnano l’1% a 17,61 euro, mentre i titoli Mediobanca salgono dell’1% a 9,76 euro.

L’attenzione del mercato sulla governance di Generali aumenta dopo che Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio, rispettivamente secondo e terzo socio della compagnia triestina rispettivamente con il 5,95% e il 5%, hanno siglato un patto di consultazione in vista del rinnovo del cda in programma nella primavera del 2022. (Il Cittadino on line)

Su altri media

Assicurazioni Generali, con Caltagirone sale anche Del Vecchio (vicino al 5%): le prossime mosse sul Leone di Redazione Economia. L’introduzione della «lista del cda» Ai due grandi soci l’attuale assetto di Generali non piace più. (Corriere della Sera)

Frattanto Generali si è confermata tra le «most honoured companies» del settore assicurativo all'edizione 2021 dell'All European Executive Team, la classifica annuale della testata Institutional Investor In giornata i due schieramenti misureranno la distanza dalle posizioni di partenza per iniziare a valutare possibili compromessi che evitino eccessivi spargimenti di sangue. (ilGiornale.it)

Assicurazioni Generali, con Caltagirone sale anche Del Vecchio (vicino al 5%): le prossime mosse sul Leone di Redazione Economia. Il documento Il patto fa riferimento all’ articolo 122, comma 5, lettera a, del Testo unico della finanza. (Corriere della Sera)

Del Vecchio e Caltagirone si alleano per prendere controllo Generali | WSI

Attualmente in Mediobanca il primo azionista è Del Vecchio con il 18,9% (che si affianca al 4,82% in Generali), davanti a Blackrock con il 3,98%, Banca Mediolanum con il 3,28% e lo stesso Caltagirone con il 3% (con un’opzione sul 2% di prossima scadenza) (Corriere della Sera)

La riconferma del manager francese sarebbe però difesa da Mediobanca, la quale controlla il 13% di Generali. Il patto tra Caltagirone e Del Vecchio mira a cambiare i vertici della società a partire dall’Amministratore Delegato, Philippe Donnet. (Investire.biz)

I legami di Generali con Mediobanca. Alcuni degli investitori italiani di Generali – tra cui Caltagirone – hanno già spinto per cambiamenti nella governance dell’assicuratore e hanno criticato l’influenza di Mediobanca sulla compagnia. (Wall Street Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr