Terremoto a Norcia, scossa di magnitudo 3: gente in strada

Terremoto a Norcia, scossa di magnitudo 3: gente in strada
Il Messaggero INTERNO

L'Aquila, restaurato crocifisso del '600 recuperato da macerie grazie a una tesi di laurea. Ultimo aggiornamento: 10:21

Una scossa di terremoto di magnitudo 3 è stata registrata alle 22:05 di ieri nell'est di Norcia, in provincia di Perugia.

Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il terremoto ha avuto ipocentro a 9 km di profondità ed epicentro a 2 km dal centro della città umbra colpita il 30 ottobre 2016 da un devastante sisma di magnitudo 6.5. (Il Messaggero)

Se ne è parlato anche su altre testate

Magnitudo 3.0. Secondo la scala Richter, un evento sismico di magnitudo 3.0 è classificato come terremoto "molto leggero"e descritto nel modo seguente: spesso avvertito, ma generalmente non causa danni. (iLMeteo.it)

Per ora non sono stati segnalati danni a persone o cose. La cittadina in provincia di Perugia è stata colpita da una scossa di terremoto di magnitudo 3. (L'Unione Sarda.it)

Una scossa di terremoto si è verificata alle 22:05 di questa sera nel Centro Italia, con epicentro in Umbria, a Norcia. L’eccessivo risentimento è dovuto probabilmente all’ipocentro piuttosto superficiale, a 9 km di profondità (MeteoWeb)

Terremoto a Norcia: scossa di magnitudo 3. La terra torna a tremare in Umbria alle 22,05

Alle 22,05 di lunedì 5 aprile 2021 una scossa di terremoto, magnitudo 3.0 a una profondità di 9 chilometri, con epicentro a Norcia in provincia di Perugia è stata registrata dall'Istituto nazionale di geologia e vulcanologia. (Fanpage.it)

Sono trascorsi già 12 anni da quel 6 aprile del 2009, da quando L’Aquila e 56 comuni abruzzesi sono colpiti a morte da un terremoto di magnitudo 6.3 che causò 309 vittime. A dodici anni dal sisma sono solo due le scuole ricostruite, quella di Arischia e la Mariele Ventre (Il Caudino)

05 aprile 2021 a. a. a. La terra torna a tremare in Umbria. La scossa è stata percepita in tutti comuni nel raggio di venti chilometri dall'epicentro: tra gli altri anche Preci, Visso, Cascia e Cerreto di Spoleto. (Corriere dell'Umbria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr