Coronavirus, nuovi focolai a Cirò Marina: il Sindaco Ferrari chiude gli asili, le elementari e prime medie fino al 10 aprile, le altre rimangono in Dad |

Coronavirus, nuovi focolai a Cirò Marina: il Sindaco Ferrari chiude gli asili, le elementari e prime medie fino al 10 aprile, le altre rimangono in Dad |
Il Cirotano INTERNO

Le altre scuole rimangono in Dad.

Restano salve le autonome iniziative dei Dirigenti Scolastici in ordine all’organizzazione della didattica a distanza e smart-working

Il sindaco Sergio Ferrari, preso atto che ad oggi, nel territorio comunale, sulla base dei dati forniti dall’ASP di Crotone, si registrano focolai da virus COVID-19, in costante aumento e persiste un rischio estremamente elevato di ulteriore diffusione del virus, malgrado le misure di prevenzione e contrasto adottate nel corso delle settimane precedenti. (Il Cirotano)

Su altri media

Domani, concluse le vacanze di Pasqua, cinque milioni e mezzo di ragazzi torneranno sui banchi di scuola. Credo che la scuola debba tenere conto delle tante incertezze che influiscono sulla preparazione dei ragazzi e sulla loro psicologia (L'HuffPost)

La scuola, ormai lo stanno capendo in tanti, è la locomotiva del Bel Paese: se riparte lei, col suo vecchio ciuf ciuf di campanelle e ricreazioni, aule e cortili, buoni e brutti voti, ci svegliamo tutti dal torpore, dall’apatia e dalla depressione riuscendo a trovare la forza che ci serve per scrutare, oltre le zone rosse e arancioni, un nuovo arcobaleno di fede, speranza e carità. (La Stampa)

Saranno quindi i Consigli di classe a decidere in piena autonomia le valutazioni, con la “validazione” della Dad anche in fase di scrutinio. Inoltre sono stati distribuiti pc e tablet, attribuiti alle scuole fondi per internet (ma sono stati sufficienti?, n. (Tecnica della Scuola)

Scuola domani 7 aprile tornano in aula 60mila studenti

Tempo di lettura: 2 minuti. Benevento – Domani riparte la didattica in presenza dalle scuole dell’infanzia fino alle prime classi delle medie, come previsto dal DPCM del governo Draghi. In particolare, restano chiuse le scuole di ogni ordine e grado fino a sabato 10 aprile a Durazzano, a Morcone e ad Airola. (anteprima24.it)

“Siamo in piazza non per una protesta ma per chiedere alle Istituzioni protocolli sicuri per riaprire in sicurezza le scuole - afferma Lia Gialanella - C'è bisogno di maggiori investimenti per quanto riguarda gli impianti di aerazione, promessi fino ad ora ma di cui non c'è ancora traccia, e le infrastrutture, ma anche pari opportunità rispetto ai bambini degli altri paesi d'Europa ed un decreto legge che in una situazione di emergenza dia libertà di scelta ai genitori di mandare o meno i propri figli a scuola". (Ottopagine)

Una sorta di prova tecnica di normalità, a poco più di un mese da quando la provincia di Bologna è diventata zona rossa in seguito alla recrudescenza del Covid, spinto dalla virulenza delle varianti. PEr loro se ne riparlerà solo quando i dati sulla pandemia in regione torneranno da zona arancione (si ipotizza la data del 12 o del 20 aprile, ma niente ancora di ufficiale) e comunque, nel caso, solo in presenza al 50, massimo il 75 per cento. (BolognaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr