«Quante cicatrici ci possono stare dentro a un sorriso?»: Enrica e il tumore al seno raccontato sui social

PadovaOggi INTERNO

Decisi così di raccontare la mia storia utilizzando i social, e questo mi ha aiutato moltissimo.

Non avendo familiarità - racconta Enrica - posso dire che quell’annuale ecografia cui mi sottoponevo per piccole cisti mi ha salvato la vita.

Chiamo il mio nuovo seno con un nomignolo buffo, Wanda e, lo ammetto, condividere la mia storia e sapere di aver sensibilizzato qualche donna, mi fa sentire più leggera, un po’ più guarita!

Le cicatrici saranno sempre lì ma… quante cicatrici ci possono stare dentro un sorriso?

La foto del suo compleanno: «La verità è che l'Istituto Oncologico Veneto ti fa compiere ancora gli anni». (PadovaOggi)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La Asl di Rieti offre alle donne in fascia 45-49, la possibilità di eseguire gratuitamente la mammografia nelle strutture sanitarie aziendali: Distretto Rieti 1 via delle Ortensie; sede Distretto 2 di Passo Corese; Casa della Salute di Magliano Sabina. (Rietinvetrina)

Oggi e domani, sabato e domenica, nelle sale di Villa Magatti in via Paradiso sarà possibile sottoporsi a una visa senologica gratuita. Per partecipare sarà sufficiente presentarsi al primo piano della storica villa, già sede del Municipio, tra le 9.30 e le 18. (Prima Monza)

Firenze in rosa per il 'Pink october': serie di iniziative per la prevenzione del tumore al seno. 'Passa all'azione, fai prevenzione!' Le persone attraverso la tecnica dell'origami potranno trasformare il volantino distribuito da Firenze in Rosa Onlus in un fiocco rosa da indossare, fotografare e condividere sui canali social taggando @firenzeinrosa o utilizzando l'hashtag #FirenzeInRosa (055firenze)

“Abbiamo voluto fare anche noi la nostra parte – ha spiegato – colorando di rosa le aziende del gruppo con l’auspicio di richiamare l’attenzione di tutte le donne sull’importanza di prendersi il giusto tempo da dedicare alla propria salute. (Libertà)

E ogni tre martedì facciamo insieme la terapia in ospedale”. Dopo la prima diagnosi del 2009, infatti, Erminia aveva cominciato a far fare ad entrambe le sue figlie l’ecografia al seno ogni anno. (La Repubblica)

La campagna Nastro Rosa ha come obiettivo quello di sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella”. Prenotazioni: Lilt Cuneo 0171.697057, [email protected] (LaGuida.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr