Ritratto di Giuseppe Iannotti, chef di Krèsios

Ritratto di Giuseppe Iannotti, chef di Krèsios
The Way Magazine CULTURA E SPETTACOLO

Un fantastico formicaio operoso, questa è la metafora perfetta che spiega Giuseppe Iannotti, il Krèsios e le sue persone

La mia famiglia Iannotti da 5 generazioni coltiva uve di Barbera del Sannio e Falanghina“.

Giuseppe Iannotti, classe 1982, rappresenta uno dei cuochi più avanguardisti del panorama nazionale e internazionale.

Trends. Giuseppe Iannotti e il “formicaio” del suo ristorante Krèsios. (The Way Magazine)

Ne parlano anche altre testate

Nessuna decisione invece, ed è stato un ulteriore motivo di tensione, sullo spostamento del centro di produzione Rai di via Mecenate al Portello, tema in discussione da un paio d’anni e che ora sarà affrontato dal prossimo cda (LaPresse)

In abbinamento: Birre birrificio Bondai. E allora non vi resta che visitare il sito www. La primavera ha portato ispirazione alla prima scuola di cucina in Carnia, Cuciniamo con… di Defilippis Veronica. (Friuli Sera)

Nel piatto, presentato poi dallo chef nella sua pagina Instagram, Lorenzo Biagiarelli inserisce “un po’ di pollo, un pezzetto di salsiccia e lo chiamo genericamente ‘arroz’, riso, così nessuno si offende che gli spagnoli con la paella sono peggio dei genovesi col pesto. (RicettaSprint)

Polemica in Francia per Top chef 2021: 10 settimane di gare e nessuna chef donna ospite

Il grande chef stella Michelin lascia il ristorante che lo ha visto erede spirituale del mitico Angelo Paracucchi per ritornare alla Locanda delle Tamerici che gli diede fama e ripartire, a 70 anni, in piena pandemia, per una nuova avventura. (FIRSTonline)

A turno i concorrenti scelgono il piatto, fra tre proposti dall'avversario, con il quale confrontarsi ai fornelli. Era condotto dallo scrittore Mario Soldati, s'intitolava Viaggio nella valle del Po e fu proposto in 12 puntate sull'allora Programma Nazionale (Avvenire)

Queste le parole della critica gastronomica Estérelle Payany che hanno sollevato una polemica verso il format televisivo “Top Chef”. “Già sotto l’Ancien Régime, la professione di cuoca era costituita indipendentemente dalle donne e dal loro know-how”, spiega Estérelle Payany. (Reporter Gourmet)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr