Inter, Andreolli: “Vittoria del gruppo, dal primo all’ultimo. Così ancora più pazzesco”

Inter, Andreolli: “Vittoria del gruppo, dal primo all’ultimo. Così ancora più pazzesco”
fcinter1908 SPORT

Trovo che sia costante la crescita mentale di questa squadra e la finale di questa sera è una riprova di questo.

Sanno aspettare, sedersi in panchina ed essere importanti in campo per il gruppo con la loro esperienza.

Il gol di Sanchez è un gol di rapina, da attaccante vero"

E' la vittoria del gruppo, dal primo all'ultimo.

Sanchez stasera lo ha dimostrato.

(fcinter1908)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Con Simone, Marotta ha avuto tanta fortuna» In poco meno di 48 ore, Simone Inzaghi è stato avvicinato e convinto: costava il giusto e soprattutto gioca un calcio tatticamente simile a quello del suo predecessore. (Inter-News)

Intervenuto su Calciomercato.com, Mario Sconcerti ha parlato del gap tra Juventus e Inter alla luce della finale di Supercoppa Italiana, vinta dai nerazzurri per 2 a 1. Ecco il suo commento: "Più che una Supercoppa, Inter-Juve vale un verdetto estremamente importante: non è più la Juve l'avversario dell'Inter. (ilBianconero)

Alex Sandro regala al duo Darmian-Sanchez l'assist del 2-1 all'ultimo respiro. Nel 3-5-2 dei nerazzurri rientrano dal primo minuto Calhanoglu e Dzeko: davanti ad Handanovic, solito terzetto difensivo con Skriniar, De Vrij e Bastoni. (Fcinternews.it)

GdS – Handanovic ci prende gusto, Dzeko al primo trofeo italiano

Che disagio certi tweet!” e ancora “Notevole il ritardo mentale degli juventini che mettono a paragone le stagioni di Pirlo e Allegri. Probabilmente non vinceremo neanche la Coppa Italia, ma indovinate chi resterà alla guida della squadra il prossimo anno e chi sarà senza panchina?” si chiede ironicamente un altro. (Virgilio Sport)

La Supercoppa Italiana, così come la Coppa Italia, è secondaria rispetto allo Scudetto. Il “corto muso” è stato un boomerang per Massimiliano Allegri e un’arma a favore per Inzaghi. (Inter-News)

La Gazzetta dello Sport evidenzia la felicità di due nerazzurri in particolare. Ci sono due giocatori che più di altri, secondo la Gazzetta dello Sport, per motivi diversi possono gioire più di altri: Handanovic e Dzeko. (Fcinternews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr