Quirinale, Matteo Salvini e Giorgia Meloni hanno il piano "D": il retroscena se Berlusconi non vince

Quirinale, Matteo Salvini e Giorgia Meloni hanno il piano D: il retroscena se Berlusconi non vince
Liberoquotidiano.it INTERNO

A quel punto Berlusconi si intesterebbe l'elezione, rinunciando per amor di patria a correre per cedere il passo al grande tecnico.

Il voto è segreto ma c'è modo di renderlo riconoscibile, scrivendo Berlusconi Silvio, Silvio Berlusconi o S. Berlusconi a seconda del partito d'appartenenza, così da sapere immediatamente quanti azzurri, salviniani o meloniani hanno tradito nell'urna.

Il punto è che sia Salvini che la Meloni mirano a elezioni anticipate. (Liberoquotidiano.it)

Ne parlano anche altre testate

Salvini incluso? Salvini, frenano dalla Lega, ha solo detto che nell’ultimo anno di legislatura, con sfide cruciali per il Paese, i leader vadano ancor più coinvolti e responsabilizzati. (America Oggi)

E dunque a fotografare bene la situazione è il capogruppo M5s Crippa che nella riunione di gruppo ha parlato di stallo. Ma sul tavolo, oltre alla candidatura (non ancora ufficiale) del Cavaliere, resta in piedi l’ipotesi che porta l’attuale presidente del Consiglio Draghi al Colle. (EOS Sistemi avanzati scrl)

Salvini non si sbilancia: «Aspetto che Berlusconi sciolga le riserve». Ma la mossa di Salvini resta sul tavolo: un governissimo con i leader di partito sembra un’idea un po’ folle, viste le diversità politiche e personali (Firenze Post)

La scalata del Cavaliere

Temi correlati (Open)

Due i capisaldi: un presidente che garantisca di terzietà e autorevolezza espresso con la più ampia maggioranza; un governo che garantisca il cammino della legislatura fino a scadenza naturale" (SassariNotizie.com)

Il vertice di centrodestra forse alla prossima settimana, anche se Salvini insiste per incontri nei prossimi giorni. Il segretario Pd Letta dice “Berlusconi presidente? (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr