Nuova variante dal Sudafrica, cos'è e perché sembra così pericolosa: cosa sappiamo

Il Messaggero INTERNO

Venerdì 26 Novembre 2021, 12:24 - Ultimo aggiornamento: 12:28. Potrebbe essere più contagiosa di Delta, adesso è la nuova variante sudafricana a far alzare l'allerta è stata denominata scientificamente B.1.1.529.

Ma sono sotto osservazione anche altri due casi, già sequenziati geneticamente, che potrebbero essere ricondotti alla nuova variante B.1.1.529: le autorità sanitarie sono in attesa dei risultati

Non solo, gli esperti stanno verificando anche la capacità della nuova variante di superare la barriera immunitaria raggiunta finora anche grazie ai vaccini. (Il Messaggero)

Ne parlano anche altri giornali

In teoria potrebbe essere problematica, come giusto sottolineato dall’Imperial College di Londra, ma è presto per dirlo, dobbiamo sicuramente seguirla”. Lo dice a LaPresse , direttore del laboratorio di microbiologia e virologia dell’Ospedale San Raffaele, di Milano. (LaPresse)

Intanto la comunità scientifica si è già attivata per cercare di completare in fretta l’identikit di questa nuova variante “Sfortunatamente, abbiamo rilevato una nuova variante che è preoccupante in Sudafrica”, ha dichiarato il virologo Tulio de Oliveira. (Zoom24.it)

Bassetti. "Dobbiamo fare due cose: studiare queste nuova variante e continuare con le vaccinazioni, soprattutto le terze dosi perché così alziamo la barriera", rimarca Bassetti. (Adnkronos)

Una decisione attuata dal ministro Speranza per limitare i rischi di contagi della “variante sudafricana”. «Ho firmato una nuova ordinanza che vieta l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Eswatini» ha detto il Ministro della Salute, Roberto Speranza. (Varesenews)

“La cosiddetta variante sudafricana preoccupa, anche se per il momento non sono stati isolati casi al di fuori del Paese di origine, se non alcuni nel confinante Botswana e un caso singolo ad Hong Kong ma in un cittadino proveniente dal Sudafrica”. (Primocanale)

Si tratta di una variante capace di molte mutazioni e per questo potenzialmente resistente agli anticorpi e ai vaccini. Alcuni Paesi sono subito corsi ai ripari. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr