Netanyahu promette vittoria a Gaza e difesa su tutti i fronti

Il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu ha dichiarato che il suo paese è determinato a vincere a Gaza e a difendersi in tutte le arene. Questa dichiarazione è stata fatta durante un incontro con le nuove reclute dell'Idf.

La minaccia iraniana

Secondo Netanyahu, l'Iran è la forza motrice dietro Hamas, Hezbollah e altri gruppi. Ha sottolineato che Gaza fa parte di un sistema più grande, e che l'obiettivo principale di Israele è eliminare Hamas, riavere i rapiti e garantire che Gaza non costituisca più una minaccia per Israele.

Le condizioni a Gaza

A due giorni dall'attacco iraniano, la situazione a Gaza è difficile. Bashir, un residente di Gaza, vive in una tenda a Rafah con i suoi cinque figli. La sua famiglia sopravvive principalmente grazie agli aiuti alimentari forniti dall'Unwra, che riesce a garantire loro due pasti al giorno. Tuttavia, da quando l'attenzione diplomatica si è spostata sull'attacco di Teheran, le condizioni sono peggiorate.

La risposta di Israele all'attacco iraniano

L'attacco iraniano non ha provocato morti o distruzioni diffuse. Secondo i funzionari americani, Israele potrebbe rispondere con una delle sue opzioni meno aggressive. Questa potrebbe includere attacchi all'interno della Siria, mirati a spedizioni o strutture di stoccaggio con parti di missili avanzati, armi o componenti che vengono inviati dall'Iran a Hezbollah. Non si prevede che la risposta prenda di mira alti funzionari iraniani.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo